Cronaca

Furto dati e truffe informatiche, nelle Marche in un anno oltre 100 attacchi Cryptolocker

Phishing, clonazioni, furto di dati e di identità. Secondo la Polizia Postale di Ancona il "cybercrime" ha assunto forme e facce diverse e rappresenta una minaccia concreta

Polizia Postale al lavoro

Phishing, clonazioni, furto di dati e di identità. Email con virus che paralizzano i computer. Ci sono poi le richieste ingannevoli di dati sensibili o di pagamento, per fantomatici reati che sarebbero stati commessi dall’utente durante la navigazione, da versare a presunte forze dell’ordine. Il “cybercrime” ha assunto forme e facce diverse e rappresenta una minaccia concreta.

Secondo i dati rilevati dalla Polizia Postale di Ancona nelle Marche negli ultimi dodici mesi sono stati registrati oltre trenta casi di attacchi compiuti di tipo "Man in the Mail", una tipologia di truffa che induce con la frode a versare denaro su conti bancari sotto il controllo di organizzazioni criminali, ed oltre cento casi di rapimento di dati tramite "Cryptolocker" ed altri ransomware che si propagano principalmente attraverso allegati email o email fasulle che rimandano a determinati siti.

La Confartigianato Ancona – Pesaro e Urbino con la collaborazione dell'Università Politecnica delle Marche e della Polizia Postale, organizza domani (23 settembre) ad Ancona l’incontro “Cybersecurity per le imprese. Come difendersi dalle intrusioni informatiche e i rischi della mancata prevenzione” dalle ore 17 alle 19 presso la Facoltà di Ingegneria, via Brecce Bianche 12, aula 155/D4. Il convegno sarà aperto dai saluti del Rettore dell’Università Politecnica delle Marche, Prof. Sauro Longhi. Seguirà l'introduzione di Sauro Vignoni, Dirigente Confartigianato Ancona - Pesaro e Urbino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto dati e truffe informatiche, nelle Marche in un anno oltre 100 attacchi Cryptolocker

AnconaToday è in caricamento