Cronaca

Carceri, Tanoni: “Marche quinta regione per sovraffollamento”

In occasione della visita del capo dipartimento dell'amministrazione penitenziaria Giovanni Tamburino, l'Ombudsman ha voluto rimarcare il grave problema del sovraffollamento delle carceri marchigiane

I cancelli del carcere di Montacuto ad Ancona

In occasione della visita del capo dipartimento dell'amministrazione penitenziaria del ministero della giustizia, Giovanni Tamburino, l'Ombudsman Italo Tanoni ha voluto rimarcare il grave problema del sovraffollamento delle carceri marchigiane: “Le Marche sono la quinta regione in Italia per sovraffollamento” ha dichiarato.
“Rispetto al 2011, da 1170 i detenuti sono arrivati a 1215 e, ricordiamo - ha detto - che la capienza regolamentare è di 775 quindi, abbiamo 440 detenuti in più. Di questi - ha aggiunto - il 42% sono stranieri, il 44% in attesa di giudizio. Gli educatori, in rapporto al numero dei detenuti, sono 1 a 80 mentre gli organi di polizia penitenziaria sono sottodimensionati di oltre il 33% della pianta organica. Sono 15 anni - ha concluso Tanoni- che non vengono più fatti concorsi da direttore: attualmente ci sono 5 dirigenti per 7 istituti”.

LA REPLICA. “Il problema della sovrappopolazione nelle carceri riguarda non solo le Marche ma tutto il Paese. In questa Regione il tasso è nell'ordine della media nazionale, ciò non toglie che si debba provvedere a risolvere questa situazione” ha replicato Tamburino.
Per il numero uno del Dap “I detenuti condannati non sono pari a cittadini normali che rispettano le regole”. Quanto alla situazione carceraria “il nostro paese - aggiunge - non ha comunque un tasso di carcerazione diverso da quello che è nella media europea. Quello che abbiamo di diverso - ha spiegato - è la capienza degli istituti, che è insufficiente. Per questo - ha concluso - bisogna puntare sullo sviluppo delle misure alternative e sulla prevenzione”.

Fonte: AGI
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carceri, Tanoni: “Marche quinta regione per sovraffollamento”

AnconaToday è in caricamento