Cronaca

“Marche inVita” con Elio e i grandi dello show: i big dello spettacolo sfidano il terremoto

La Regione Marche e il Consorzio Marche Spettacolo lanciano una serie di evento con i grandi nomi della musica e del teatro nei comuni del cratere sismico. 

Arte, cultura e nomi di prim’ordine dello spettacolo e della musica per rilanciare i comuni colpiti dal sisma. Il calendario di eventi del circuito “Marche inVita”, che comprende nomi tra i quali il cantante Elio e lo showman Giobbe Covatta coinvolge per ora 39 comuni con 37 spettacoli, numeri però destinati a salire: «Stimiamo 250 eventi in tutti gli 87 comuni coinvolti» spiega Giberto Santini, coordinatore del Consorzio Marche Spettacolo e AMAT. La prima tranche del cartellone è stata presentata nella sede della Regione Marche, l’ente che ha stanziato 2 milioni di euro intercettati da finanziamenti statali. Presente anche l’assessore al turismo della giunta Ceriscioli, Moreno PIeroni: «Quest’anno siamo riusciti a ottenere 500 mila euro in più dal Milleproroghe e i 2 milioni complessivi serviranno per mantenere alta l’attenzione nelle aree del cratere proseguendo l’niziativa che riguarda Risorgimarche e lo Sferisterio di Macerata, ma che offre anche la possibilità ai territori di avere per 18 mesi spettacoli dal vivo con compagnie e artisti che faranno conoscere la bellezza di quei territori». Elio, Giobbe Covatta, il direttore del settore Teatro della Biennale di Venenezia Antonio Latella sono solo alcuni dei nomi che saliranno sui palchi, ma una parte del cartellone sarà impostata dagli stessi Comuni e le associazioni del territorio che hanno interrotto le proprie attività culturali dopo le scosse. I 2 milioni di euro sono ripartiti in 4 linee di sviluppo. 700.000 euro sono gestiti dalla stessa Regione Marche per attività già in corso come Risorgimarche e lo Sferisterio Opera Festival. 450.000 euro saranno dedicati ai progetti individuati mediante il Consorzio Marche Spettacolo. 500.000 euro invece saranno distribuiti ai Comuni attraverso un bando che scadrà il prossimo 14 settembre. Le proposte dovranno essere inviate all’indirizzo mail regione.marche.funzionebac@emarche.it, i requisiti prevedono il radicamento dell’iniziativa sul territorio, la qualità artistica, la ricaduta socio economica sul territorio, la sostenibilità economica, l’innovazione progettuale e la capacità di fare sistema: «Significa che possono partecipare anche i Comuni che hanno già iniziative in rete e possono anche far riferimento ai soggetti attuatori» ha spiegato il funzionario Simona Teoldi, che ha parlato del progetto come una: «grande iniezione vitaminica per i comuni del cratere». La quarta linea di finanziamento, 386.000 euro, è riservata alle proposte itineranti coordinate dal circuito AMAT. 

Il cartellone 

Gli eventi si svilupperanno fino al dicembre 2019 con più di 250 eventi stimati (73 quelli programmati ad oggi), 2.000 artisti previsti e 35 enti e associazioni coinvolte. Il 7 agosto a Falerone l’attore Ettore Bassi si esibirà a Falerone nell’opera “Pseudolo”, spettacolo che sarà trasferito il giorno successivo a Urbisaglia. Il 18 settembre Elio ad Ascoli si esibirà in “Largo al factotum” (evento che sarà replicato il 19 e 20 settembre a Maltignano, il 21 ad Acquasanta Terme e il 22 settembre a Castignano). Tra gli altri nomi noti figurano Daniele Pecci ne “La morte della Pizia” (Ascoli Piceno, 11 agosto), Giobbe Covatta in “Ma(r)che grande spettacolo!”, uno show itinerante tra Santa Vittoria in Matenano, Montemonaco e Muccia. IL 21 ottobre a Caldarola Antonio Latella metterà in scena l’ “Aminta” di Torquato Tasso. «Lo spettacolo aiuta a vivere meglio e allo spettacolo dal vivo abbiamo dedicato la nostra vita- spiega Gilberto Santini- ci vuole una cura particolare nel toccare realtà come queste, ma c’è la possibilità di verificare la doppia missione di uno spettacolo cioè l’evasione e l’invasione, quest’ultima nel senso di mettere la persona davanti ai suoi interrogativi». 


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Marche inVita” con Elio e i grandi dello show: i big dello spettacolo sfidano il terremoto

AnconaToday è in caricamento