Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca

Marche contro Piemonte, sfida in cucina tra Ceriscioli e Chiamparino

In occasione della 50esima Fiera Nazionale del Tartufo Bianco di Acqualagna va in scena la sfida tra le due regioni che, con Alba e il piccolo borgo del Pesarese, si contendono il primato sul prezioso e ghiotto tubero

Ieri erano sindaci. Oggi sono governatori di regione. Domani si trasformeranno in cuochi. Stiamo parlando di Luca Ceriscioli, presidente della Regione Marche e del parigrado del Piemonte, Sergio Chiamparino. Occasione della sfida, la 50esima edizione della Fiera Nazionale del Tartufo Bianco di Acqualagna, il cui calendario è stato presentato oggi in Regione alla presenza dell'assessore all'Agricoltura Anna Casini.

La data fissata è quella di domenica 15 novembre. Per rinnovare la sfida culinaria tra Marche e Piemonte, tra Acqualagna e Alba, le località italiane più rinomate per il tartufo bianco. Lo scorso anno è toccata ai sindaci e la vittoria è andata al primo cittadino di Alba, Maurizio Marello che, con una bagna cauda, che ha superato in gusto le tagliatelle del padrone di casa Andrea Pierotti.

C'è un però. Le grane di Chiamparino per quanto riguarda il bilancio del Piemonte, regione che rischia il default a causa dei debiti recentemente certificati dalla Corte dei Conti, rischiano di tenere il governatore impegnato a Roma piuttosto che a spadellare nelle Marche. Chiamparino, che è anche presidente della Conferenza delle Regioni, ha avviato un confronto serrato con il ministro Padoan. Anche perché nelle condizioni del Piemonte ci sarebbero anche Lazio, Campania, Veneto, Emilia-Romagna, Toscana e Puglia. Nell'incertezza generale ha preferito avvertire il sindaco Pierotti. Una mail che non esclude la partecipazione ma non ne dà nemmeno la conferma.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marche contro Piemonte, sfida in cucina tra Ceriscioli e Chiamparino

AnconaToday è in caricamento