menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Per i marchigiani le città sono insicure per colpa degli extracomunitari

Sondaggio Sigma Consulting in tema di sicurezza: per 3 cittadini su 4 il tema è rilevante. La paura maggiore sono i furti e i più preoccupati vivono nella provincia di Ancona

Preoccupazione quando non vera e propria paura. È il sentimento del 75% dei marchigiani secondo un recente sondaggio Sigma Consulting che ha chiesto agli intervistati di esprimersi sui temi della sicurezza. Tre marchigiani su quattro non ritengono la propria città sicura: per il 29% il problema è "molto rilevante". Le preoccupazioni maggiori arrivano dagli over 65, da persone basso titolo di studio e lavoratori autonomi. 

A impensierire maggiormente, il timore di subire un furto in casa (74%), seguito dal degrado urbano come humus di criminalità (29%), le aggressioni personali per strada (21%), i raggiri e le truffe (19%) e gli scippi (9%). Le cause di insicurezza? Per il 56% degli intervistati è dovuta a extracomunitari e clandestini la cui presenza è ritenuta "troppo elevata" dal 42% degli intervistati mentre il 33% la ritiene “elevata ma ancora sostenibile”. Tuttavia,

«nei grandi centri marchigiani, quelli con una popolazione superiore ai 30 mila abitanti, la quota degli “intolleranti” raggiunge il 51%» commentano da Sigma. L'insicurezza è anche legata alla mancanza di lavoro per il 47% del campione. 

Dal punto di vista territoriale i rispondenti della provincia di Ancona sono quelli che manifestano la maggior preoccupazione mentre quelli della provincia di Pesaro Urbino la minore. A chi spetta principalmente il compito di difendere i cittadini? «Invitati ad indicare un solo soggetto garante della sicurezza, gli intervistati si sono orientati soprattutto verso le forze dell’ordine: in primis i carabinieri (30%) e, a seguire, la polizia (24%). In secondo battuta i rispondenti hanno individuato le cosiddette forze istituzionali: il Questore (17%) e il sindaco e l’amministrazione comunale (16%). Le azioni da mettere in campo: più controllo del territorio (71%) e videosorveglianza (42%). A seguire si chiede una riduzione della presenza di immigrati ed extracomunitari (33%) e del degrado urbano (31%), l’offerta di aiuti e strumenti per chi è in difficoltà (18%) e la stesura di piani per la sicurezza (17%)» rispondono i sondaggisti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento