Cronaca

Osimo, indagò sull'omicidio di Collemarino: Marcello Iarba è il nuovo comandante di stazione

Ha detto che starà vicino al cittadino per proteggerlo e per allacciare con lui un rapporto di collaborazione perché il nuovo comandante di stazione Marcello Iarba crede molto nella così detta "polizia di prossimità"

Marcello Iarba

Ha sempre fatto parte dei vari team investigativi dediti alle indagini più importanti sul territorio anconetano. Su tutte, l’omicidio di Collemarino e la violenza sessuale di gruppo di via Ragusa. Il Maresciallo Marcello Iarba è il nuovo comandante della stazione dei Carabinieri di Osimo e già lunedì ha preso posto alla sua nuova scrivania, dopo anni trascorsi a investigare le strade di Ancona fin dentro i meandri del tessuto sociale e criminale locale. Sarà lui ad affiancare il comandante di Compagnia Raffaele Conforti nel controllo della cittadina osimana. Marcello Iarba, 44enne originario di Taranto, arriva dall’esperienza nel Nucleo Operativo (N.O.R.M.) della Compagnia di Ancona. Proprio lì, negli ultimi anni, si è occupato di investigare nei casi di cronaca più difficili, su cui si era concentrata tutta l’attenzione dell’opinione pubblica. Con la freddezza e l’intuito che lo contraddistingue, il maresciallo Iarba, insieme ai suoi colleghi, ha portato a termine anche numerosissime indagini antidroga, stroncando vere e proprie cupole locali ormai radicate sul territorio. Ha contribuito a dare una spallata alla banda del buco, dopo aver studiato i vari furti e approfittando del passo falso di due membri della banda. Sarà questa sua esperienza ad essere preziosa e utile per guidare i militari della stazione di Osimo. Senza mai smettere di vivere il territorio e, possibilmente, allacciando il miglior rapporto possibile con i cittadini. 

«Credo molto nella polizia prossimità - ha detto proprio il nuovo comandante Iarba - Credo nella collaborazione leale con le persone. Cercherò di stare più vicino possibile ai cittadini, che possono diventare anche i nostri  occhi e le nostre orecchie sul territorio, perché mentre tanti cercano di agire di nascosto dalle autorità come noi, il cittadino riesce sempre a sentire le chiacchere da strada e conoscere laddove non si arriva con la divisa». Ma prima di arrivare nella provincia di Ancona ha vissuto anche territorio molto più duri. Con 13 anni di esperienza come pilota di elicotteri militari, il maresciallo Iarba ha anche lavorato per contrastare la criminalità e il bringantaggio sardo a cavallo tra gli anni ’90 e il 2000. da oggi sarà lui a guidare gli uomini e le donne della stazione di Osimo, con l’intuito di chi non è abituato a stare dietro una scrivania. 

CURRICULUM. E’ nato a Taranto nel 1971, si è arruolato nell’Arma dei Carabinieri nel 1990, è laureato in Giurisprudenza. Ha iniziato la sua carriera da civile nel 1990 risultato vincitore del concorso pubblico per sottufficiali dei carabinieri alla Scuola di Velletri e Firenze nel biennio 1990-1992. 
1992 – 1994: Stazione di Agordo (BL)
1994 – 1997: Reparto Operativo – Nucleo Operativo di Verona
1997 – 2002: Nuleo Opeativo e Radiomobile della Compagnia di San Lazzaro di Savena (BO).Nel 2001 ha conseguito la specializzazione di Pilota Militare di Elicotteri con i seguenti incarichi nei Reparti Speciali dell’Arma, nella sorveglianza e lotta all’antidroga e alla tutela ambientale e culturale. 
2002 – 2005: Distaccamento Elicotteri in Sardegna, ad Abbasanta (OR)
2005 – 2013: 15° Nucleo Elicotteri di Albenga (SV).
Dal 2013 al 29/11/2015 rientrato nell’organizzazione territoriale dell’Arma, in forza al Nucleo Operativo della Compagnia di Ancona, con alti incarichi operativi.

Il Comandante Iarba, all’atto della sua presentazione, ha ricevuto il benvenuto e l’augurio di buon lavoro da parte del sindaco Simone Pugnaloni nel corso della conferenza stampa indetta dal Capitano Raffaele Conforti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Osimo, indagò sull'omicidio di Collemarino: Marcello Iarba è il nuovo comandante di stazione

AnconaToday è in caricamento