Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

La Polizia scende in piazza: “Benzina per 4 giorni, poi a secco”

I sindacati delle forze di polizia e dei vigili del fuoco hanno manifestato a Piazza Roma questa mattina contro i tagli del governo. Volantino provocatorio per una colletta tra i cittadini

“Abbiamo benzina per altri 4 giorni: poi le auto resteranno a secco. E 60 vetture di servizio su 200 sono ferme per guasti, in attesa di riparazione”. Queste le dichiarazioni dei principali Sindacati dei Comparti Sicurezza e Soccorso pubblico a nome della quasi totalità degli appartenenti alle Forze dell’Ordine e al Corpo dei Vigili del Fuoco, scesi in piazza oggi contro i tagli del Governo.

''Una situazione drammatica'' hanno ribadito, mentre dal gazebo allestito a Piazza Roma è stato distribuito un volantino provocatorio: una richiesta di donazione "per l'acquisto benzina per la sicurezza e la difesa del soccorso pubblico".

“I tagli operati dal Governo” si poteva leggere in un comunicato della Siulp, il sindacato italiano unitario dei lavoratori di polizia “anche con le ultime manovre finanziarie stanno ormai pericolosamente limitando l’azione e il servizio, a tutela dei cittadini, delle donne e degli uomini in divisa, tanto che già alla fine di questo mese – solo per fare un esempio - non ci saranno più risorse per l’acquisto di carburanti destinati agli automezzi e al parco veicolare delle varie Amministrazioni di competenza”.

Alla manifestazione di oggi hanno aderito, oltre alla Siulp, anche Sap, Ugl polizia di stato, Consap polizia penitenziaria Sappe, Uil penitenziaria, Fns Cisl, Ugl penitenziaria corpo forestale dello stato Sapaf, Ugl forestale, Fe.si.fo, Fns Cisl, Uil forestali, vigili del fuoco Fns Cisl, Uil vv.ff, Co.na.po, Ugl vv.ff.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Polizia scende in piazza: “Benzina per 4 giorni, poi a secco”

AnconaToday è in caricamento