menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giornata del Rifugiato, presidio davanti alla Prefettura: respingimenti illegali al porto

I respingimenti stranieri sui traghetti dalla Grecia nel mirino delle associazioni che si battono per i diritti dei migranti. Chieste al Prefetto procedure più veloci

Italiani e stranieri insieme per manifestare e chiedere al Prefetto tempi più rapidi per la concessione dello status di rifugiati ma anche per ottenere il permesso di soggiorno. Presidio questa mattina (mercoledì 20 giugno) in piazza del Plebiscito nella Giornata mondiale del Rifugiato, organizzato dal Movimento Antirazzista Marche come in tante altre città d'Italia. «Il diritto di asilo è un diritto fondamentale della persona e nel contempo un indicatore primario del grado di civiltà di un ordinamento» inizia così il documento consegnato al prefetto Antonio D'Acuto nel quale si chiede anche di verificare i cosiddetti "accordi di riammissione". 

«Chiadiamo – si legge - di far luce circa i case denuncati di respongimenti attuati nel pero di ancona nell'ambito di accordi di riammissione stipulati con la Grecia, respingimenti che hanno riguardato anche minori e soggetti che avrebbero avuto dirotto di formuale richiesta si protezione internazionale». Denunciati inoltre i cronici ritardi nel permesso e rinnovo del permesso di soggiorno. «Chiediamo che la Prefettura si attivi affinché sia garantito il diritto di iscrizione anagrafica e sia riconosciuta ai fini del rilascio o rinnovo del titolo di soggiorno anche la residenza fittizia e il domicilio di fatto». Permesso che, in tempi di crisi economica come questo, non deve essere vincolato «al contratto di lavoro e a formali requisiti reddituali».  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento