Licenziata per il colore della pelle, "con Fatima contro ogni razzismo"

Una manifestazione per dismostrare solidarietà a Fatima Sy, la lavoratrice esclusa dal servizio presso l'Opera Pia Mastai Ferretti di Senigallia

Una manifestazione per dismostrare solidarietà a Fatima Sy, la lavoratrice esclusa dal servizio presso l'Opera Pia Mastai Ferretti di Senigallia. Esclusa perchè "il colore della sua pelle è un ostacolo per alcuni ospiti della casa", ha dichiarato la Cooperativa, nonostante la sua professionalità e le sue qualità lavorative non siano messe in discussione. Per dire "Con Fatima contro ogni razzsmo" sono scesi in presidio la "Rete Senigallia antifascista", centri sociali, Anpi, esponenti di Potere al Popolo per una vicenda definita da loro "molto grave". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Centro sociali a Senigalli contro il razzismo-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento