Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

J.P. Industries: mercoledì in 700 davanti alla Corte d’Appello

Alle preoccupazioni per l'annullamento della vendita si sommano quelle per l'attesa della firma da parte del Ministero del Lavoro del decreto per la cassa integrazione, che non è ancora arrivata

Una precedente protesta (archivio)

Mercoledì 2 Aprile i 700 lavoratori dei siti produttivi di Marche e Umbria della J.P. Industries  torneranno  a manifestare davanti alla Corte di Appello, contro la sentenza del Tribunale di Ancona, che accogliendo la richiesta di un pool di 7 banche creditrici, ha annullato la  vendita del  ramo d'azienda Antonio Merloni in amministrazione straordinaria alla J.P. Industries di Giovanni Porcarelli.

I lavoratori partiranno alle 10 da Fabriano, con un lungo “serpentone” di macchine, per  ritrovarsi in presidio davanti alla Corte d’Appello durante la seconda udienza programmata per le ore 12.  
Alle preoccupazioni per  l’annullamento della vendita  si sommano quelle per l’attesa della firma da parte del Ministero del Lavoro del decreto per la cassa integrazione, che doveva arrivare nel mese di gennaio  e non è ancora arrivata.
                                                                        

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

J.P. Industries: mercoledì in 700 davanti alla Corte d’Appello

AnconaToday è in caricamento