Sabato, 19 Giugno 2021
Cronaca Quartiere Adriatico / Viale della Vittoria

Corteo di Fn e contro-manifestazione, città paralizzata e scontri al Viale

Momenti di tensione e scontri fra i manifestanti e le forze dell'ordine, con la città divisa in due, tra due manifestazioni contrapposte, e bloccata per l'intero pomeriggio da Piazza Cavour al Passetto

Momenti di tensione e scontri fra i manifestanti e le forze dell’ordine oggi ad Ancona, con la città divisa in due, tra due manifestazioni contrapposte, e paralizzata per l’intero pomeriggio di sabato da Piazza Cavour al Passetto. Da un lato, alle 17, Forza Nuova, nell’ambito di una manifestazione nazionale che si è tenuta in diverse città, ha indetto il corteo “Basta Immigrazione”, con un centinaio di manifestanti in camicia bianca che dietro lo striscione “Prima gli italiani” hanno manifestato contro le politiche sull’immigrazione. Dall’altra, circa 300 manifestanti in rappresentanza di 17 associazioni (ANPI , Centri sociali delle Marche, Lista Tsipras Ancona, Gruppo consiliare SEL-Ancona Bene Comune, SEL, Rete studenti medi Marche, Laboratorio sociale, ACU Gulliver, Cgil, Cisl, Uil, Forum Antifascista Adriatico Ionico, PRC, PdCI ,USB coord. Regionale Pubblico Impiego, ARCI-Comitato di Ancona, A2O e Ya Basta Marche) si sono radunate alle 15 in piazza Cavour per una contro-manifestazione.

GLI SCONTRI. Il corteo delle sinistre, dietro lo striscione “Antifasciti antirazzisti” ha lasciato la piazza alle 16, per portarsi davanti al Comune, in Largo XXIV Maggio, e dopo una lunga trattativa con le forze dell’ordine è proseguito mano a mano fino ad arrivare in piazza Diaz attorno alle 17 e 20, nel frattempo abbandonata dai manifestanti di Forza Nuova, che si sono spostati verso il monumento.
I primi momenti di tensione si sono avuti al bar della piazza, quando il lancio di una bottiglia da parte di alcuni simpatizzanti di FN ha provocato la reazione di alcuni manifestanti. I gestori del bar hanno dovuto chiudere - momentaneamente - per precauzione l'esercizio, dopo che il locale, in cui si erano rifugiati i simpatizzanti, era stato bersagliato da uova e sassi.
Il corteo si è quindi diviso: l’ANPI e altre sigle si sono distaccate, secondo gli accordi presi con polizia e carabinieri, ma una parte consistente dei manifestanti ha proseguito lungo il Viale della Vittoria, arrivando allo scontro fisico con le forze dell’ordine all’altezza  dello Stadio Dorico (GUARDA IL VIDEO DEGLI SCONTRI). Nell’occasione è stato fermato e portato in Questura un manifestante provocando la reazione dei movimenti, che hanno presidiato il Viale fino a che, attorno alle 19, l’avvocato Cognini ha potuto parlare con il ragazzo: i manifestanti sono allora tornati a Piazza Cavour, dove hanno proseguito la serata con alcuni momenti di dibattito.

La manifestazione forzanovista nel frattempo si è svolta sotto il monumento del Passetto, e si è conclusa con il comizio finale tenuto dal coordinatore Regionale Davide Ditommaso e da Marco Forconi, della Direzione Nazionale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corteo di Fn e contro-manifestazione, città paralizzata e scontri al Viale

AnconaToday è in caricamento