Manifestazione Fiom e studenti: "Uniti per difendere il lavoro"

Traffico in tilt ieri nel centro storico del capoluogo dorico. Studenti e lavoratori della Fiom hanno manifestato per dire no alla crisi, ai banchieri e al governo, colpevoli di essere degli "affamatori"

Si è tenuta ieri mattina la manifestazione che ha visto uniti lavoratori della Fiom-Cgil e studenti delle scuole medie superiori. Uniti per dire basta ad una crisi senza fine, la cui causa nasce dalla finanza speculativa, ma che poi viene pagata dai lavoratori e dalle future generazioni. Slogan come "oggi e e domani soggetti e non sudditi" hanno accompagnato il corteo della Fiom. Dal canto loro gli studenti chiedono una scuola che sia "pubblica, partecipata e di qualità".

Più di 2000 lavoratori e una cinquantina di studenti che si sono dati appuntamento in piazza della Repubblica, i primi provenienti direttamente dal luogo di lavoro e dalle sedi dei sindacati, i secondi da piazza Cavour. Proprio sotto Banca d'Italia, dove la volta precedente si erano verificati lanci di vernice, i lavoratori della Fiom hanno ironicamente salutato i "banchieri affamatori". Insieme hanno marciato risalendo corso Stamira, passando per largo 24 Maggio, per poi attraversare la galleria del Risorgimento e fermare il corteo in piazza Italia. Lì si è tenuta un'assemblea pubblica dove hanno parlato sindacalisti, studenti e lavoratori. Presenti infatti anche la segretaria nazionale della Fiom Roberta Turi e il segretario di Ancona e Marche Giuseppe Ciarrocchi. Sulla questione anconetana di Fincantieri, Pierpaolo Pullini ha espresso disappunto: "Sono state avanzate delle commesse ma di fato gli accordi definitivi non ci sono".

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, arriva un assaggio d'inverno: maltempo, freddo e anche la neve

  • Scarpe Lidl, mania anche ad Ancona: scaffali svuotati in mezz'ora, maxi rivendite

  • Zona arancione, per Acquaroli non basta: «Presto ordinanza anti-assembramento»

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Parrucchieri ed estetiste fuori dal tuo Comune? Arriva lo stop dalla Prefettura

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

Torna su
AnconaToday è in caricamento