Cronaca

No a fascismo e razzismo, al corteo di Macerata oltre 30mila partecipanti

E' stato un corteo pacifico per ribadire il secco "no" ad ogni forma di razzismo e fascismo. Alla manifestazione presente anche il fondatore di Emergency Gino Strada

Striscione al corteo di Macerata

Sono stati oltre 30mila i partecipanti alla manifestazione antifascista ed antirazzista di Macerata, organizzata ieri pomeriggio dai Movimenti dopo tragici fatti di cronaca dei giorni scorsi con la morte di Pamela Mastropietro e la tentata strage di Luca Traini. Pullman da tutta Italia che sono arrivati in una città blindata, con scuole e negozi chiusi, per dire no al fascismo ed al razzismo. E' stato un corteo pacifico per ribadire il secco "no" ad ogni forma di razzismo e fascismo. Scuole e negozi chiusi, stop al trasporto urbano e ordinanza della Polizia per la regolamentazione della viabilità. E' così che Macerata si è preparata alla manifestazione partita dai Giardini Diaz in direzione Sferisterio. Soddisfazione anche dal Viminale al termine di una giornata descritta come "impegnativa" nel corso della quale sono state 150 le manifestazioni in tutta Italia. 

Sono state diverse le realtà presenti alla manifestazione. Tra le bandiere quelle dell'Anpi, di Libera, Arci, Fiom, Emergency, Legambiente, No Tav, Potere al Popolo e Prc. Al corteo hanno partecipato anche l'europarlamentare Cecile Kyenge, Gino Strada, l'ex direttore dell'Unità  Sergio Staino, i giornalisti Adriano Sofri e Diego Bianchi (Zoro) oltre ai deputati Pippo Civati e Nicola Frantoianni. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

No a fascismo e razzismo, al corteo di Macerata oltre 30mila partecipanti

AnconaToday è in caricamento