Cronaca

Le manette tredici anni dopo nel corso di un battesimo: ex squillo arrestata

La madre dei due figli appena battezzati dovrà scontare due anni di reclusione nel carcere di Modena a causa di una rapina ai danni di un’altra squillo commessa nel 2008

foto di repertorio

Arrestata durante il battesimo dei due figli, alla presenza del marito e dei parenti, per un reato commesso nel 2008 ad Arezzo. E’ quanto accaduto ad un ex squillo di nazionalità rumena che, in un ristorante di Falconara, è stata ammanettata nel corso dei festeggiamenti dagli agenti della Polizia e condotta nel carcere femminile di Modena. Dovrà scontare una pena di due anni per rapina e aggressione ai danni di un’altra prostituta alla quale, in seguito ad una lite, aveva portato via il cellulare e un mazzo di chiavi.

La denuncia a carico di tredici anni fa, unita a tutti gli intoppi che si sono verificati in tribunale, ha avuto quindi il suo sviluppo in un tempo lunghissimo e in un luogo totalmente diverso da quello dov’era maturato il reato. L’accusa ai danni dell’arrestata è quella di rapina aggravata con condanna in via definitiva a due anni di carcere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le manette tredici anni dopo nel corso di un battesimo: ex squillo arrestata

AnconaToday è in caricamento