Jesi: ospedale senz’acqua calda, i pazienti la portano da casa

È il presidente del Tribunale del Malato, Pasquale Liguori, a formulare la denuncia. Un paziente con un infortunio al piede avrebbe dovuto portarsi l'acqua calda da casa per fare le sue terapie

È il presidente del Tribunale del Malato, Pasquale Liguori, a formulare la denuncia: nelle sale del reparto di fisiatria del “vecchio” ospedale Murri mancherebbero riscaldamento e acqua calda, con pazienti costretti a portarsi l’acqua riscaldata da casa per fare le terapie.

Ad aver portato all’attenzione di Liguori il problema un paziente, che dovendo svolgere – a causa di un infortunio al piede accaduto sul posto di lavoro – una fisioterapia riabilitativa che prevede l’uso di ultrasuoni in acqua ha dovuto fare la prima seduta con l’arto immerso in acqua gelida, mentre per le altre si è attrezzato da solo.

A quanto pare il problema – dovuto probabilmente al cantiere aperto nell'ala adiacente – è stato segnalato dagli operatori sanitari a chi di dovere, ma ancora non sarebbe stata data una risposta. Liguori denuncia anche il problema della mancanza di riscaldamento: alcuni pazienti, per potersi cambiare al caldo, si sarebbero dovuti portare delle stufette elettriche.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in mare, malore mentre si trova in acqua: muore un 69enne

  • Addio Tiziana, sconfitta da un male spietato: una vita dedicata al suo ristorante

  • Ladri scatenati, scappano con oro e Rolex: i residenti scendono in strada armati

  • Racconto-choc di una bimba in spiaggia: «Volevano rapirmi». Indagini in corso

  • Si lancia dalla finestra, trovato nudo in strada: anziano grave in ospedale

  • CRN, consegnato al suo armatore il nuovo mega yacht da 62 metri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento