Botte e vessazioni dal compagno e dai suoceri: l'incubo di una giovane mamma

La donna ha denunciato tutto in questura, raccontando l'incubo iniziato durante la gravidanza. Nel mirino dei suoceri anche suoi genitori

Foto di repertorio

Inizia a frequentare un ragazzo, resta in cinta e pochi mesi fa dà alla luce un bambino. Questa però non è una storia a lieto fine: la giovane si trova insieme al piccolo in una struttura protetta, per lui è scattato il divieto di avvicinamento e dovrà rispondere delle accuse di atti persecutori in concorso con i suoi stessi genitori. Le misure sono arrivate dopo l'indagine della squadra Mobile di Ancona, coordinata dal capo Carlo Pinto.

La vicenda è emersa quando la giovane ha deciso di sporgere denuncia alla questura di Ancona. Secondo quanto ha raccontato agli investigatori, l’incubo era iniziato quando il bimbo era ancora in grembo. La sua relazione con il coetaneo si era trasformata in un susseguirsi di maltrattamenti fisici e psicologici. Non solo. Una volta partorito il bambino, la ragazza ha raccontato di aver subito vessazioni anche da parte dei suoceri. Un esempio su tutti, il divieto di avvicinarsi al piccolo se non per l’allattamento al seno, per poi doverlo allontanare di nuovo, oppure l’impossibilità di consultare il pediatra in caso di necessità. Sì, perché in quella casa il bimbo, secondo il quadro fornito dalla giovane, era considerato di appartenenza dell’intera famiglia e perfino la visita dal pediatra era una questione sulla quale la mamma non doveva mettere bocca. 

La ragazza ha quindi deciso di abbandonare quella famiglia, ma la scelta non l’ha svegliata dall’incubo. I suoceri, secondo il suo racconto, l’hanno raggiunta prima in casa di sua madre e poi in quella dei nonni materni. Le persecuzioni si sarebbero estese anche al resto dei familiari. Per suoceri ed ex compagno il Gip ha emesso la misura del divieto di avvicinamento e di comunicazione con qualsiasi mezzo nei confronti della giovane e della sua famiglia. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Marche di nuovo in zona gialla? Acquaroli ci spera: «La curva sta scendendo»

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

Torna su
AnconaToday è in caricamento