Il maltempo squarcia il corridoio del reparto: paura in ospedale

Alberi a terra, vetri danneggiati e pannelli crollati. Paura per medici, infermieri e pazienti

L'ospedale di Loreto dopo il maltempo

Non solo riviera e non solo stabilimenti balneari. Anche l’ospedale di Loreto ha pagato le conseguenze del maltempo che si è abbattuto oggi in provincia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La paura per personale e pazienti della Santa Casa è scattata quando le raffiche di vento e la pioggia hanno fatto cadere ben quattro alberi presenti nel giardino dell’ospedale. Uno dei pini ha colpito il gruppo elettrogeno mentre in uno dei corridoi sono crollati alcuni pannelli del controsoffitto. Hanno ceduto anche parti di vetrata, non risultano danni a persone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento