Felpe, pantaloni e t-shirt "Tik Tok" contraffatte, maxi sequestro della finanza

E' l'esito di un'operazione dei finanzieri di La Spezia che ha individuato un canale di approvvigionamento di articoli con il marchio contraffatto Tik Tok, riconducibile al noto social network

RAVENNA - Maxi sequestro in tutta Italia di abbigliamento contraffatto con il marchio "Tik-Tok". La merce è stata ritrovata anche in alcuni negozi di Ravenna. La Guardia di finanza ha sequestrato 150mila tra felpe, t-shirt, pantaloni, maglioni, mascherine ed etichette, con la denuncia di 4 asiatici e 10 italiani per contraffazione e ricettazione. E' l'esito di un'operazione dei finanzieri di La Spezia che ha individuato un canale di approvvigionamento di articoli con il marchio contraffatto Tik Tok, riconducibile al noto social network.

Partendo dall'individuazione di un negozio nel centro cittadino ligure, dov'erano esposti per la vendita articoli di abbigliamento e mascherine di cotone recanti il marchio contraffatto, i finanzieri hanno ricostruito i ruoli di 14 soggetti del sodalizio specializzato nel falso e riconducibile a un unico polo produttivo a Prato, in contatto con diversi negozi al dettaglio individuati in Liguria, Lombardia, Emilia Romagna, Marche, Molise, Lazio e Campania. Oltre alla merce sono stati sequestrati anche oltre 15mila euro in contanti.

LEGGI LA NOTIZIA INTEGRALE SU RAVENNATODAY

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, arriva un assaggio d'inverno: maltempo, freddo e anche la neve

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Parrucchieri ed estetiste fuori dal tuo Comune? Arriva lo stop dalla Prefettura

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

  • Le bottiglie si riciclano al supermarket: previsti sconti sulla spesa

  • Pauroso incidente a Sappanico, dell'auto rimane solo la carcassa

Torna su
AnconaToday è in caricamento