Fare impresa nella Macroregione, 300mila euro di borse di studio

La start up school si apre ai paesi esteri e vara la prima edizione adriatica: previsti 40 studenti alla Mole Vanvitelliana trasformata in campus. Arrivi anche da Albania, Bosnia, Croazia, Grecia, Montenegro, Serbia e Slovenia

"Stay hungry, stay foolish". La frase estrapolata dal celebre discorso di Steve Jobs campeggia alla presentazione, oggi alla Mole Vanvitelliana, di Ecapital Culture – Adriatic Start Up School, la scuola di formazione aperta, da quest'anno, a giovani provenienti dai Paesi della Macroregione Adriatica. Con 300mila euro di budget per la metà finanziati da Fondazione Marche (presieduta da Francesco Merloni), Istato (cofinanziato da Fondazione Cariverona) e con i contributi – 50mila euro a soggetto – di Camera di Commercio di Ancona e Università Politecnica delle Marche. Partecipa anche il Comune di Ancona che ha messo a disposizione la Mole.

Quaranta selezionati giovani: 15 italiani e gli altri provenienti da Albania, Bosnia ed Erzegovina, Croazia, Grecia, Montenegro, Serbia e Slovenia che arriveranno ad Ancona dal 21 settembre all'11 dicembre per prendere parte alle lezioni per sviluppare le proprie idee e farle diventare impresa in campo culturale: siti archeologici, architettura, enogastronomia, gestione degli eventi, perfomance dal vivo teatrali, cinema, musei, musica, editoria, parchi a tema e arti visive.

La Mole Vanvitelliana diventa dunque un campus. Con l'obiettivo, spiegano gli organizzatori "di creare nuove imprese raccogliendo le opportunità offerte dal immenso patrimonio culturale presente in Adriatico, di sviluppare le opportunità del ricco ecosistema turistico e relazionale, sviluppando attraverso nuove imprese un'appropriata offerta".

“ È uno dei progetti più ambiziosi nella Macroregione Adriatica - ha detto Mario Pesaresi, presidente del Comitato organizzatore Ecapital Culture – ed è importante rilevare che non si tratta di una iniziativa sorta da una semplice seppur apprezzabile idea, ma nasce dalla esperienza di Ecapital – Business Plan Competition, che da 15 anni ha sede ad Ancona e che dal 2001 ha distribuito quasi 1,4 mln di euro in premi, coinvolgendo oltre 5.000 giovani con 1.500 progetti presentati, da cui sono scaturite oltre 70 start up che hanno generato oltre 1.000 posti di lavoro tra diretti e indotti".

Secondo Giorgio Cataldi, presidente della Camera di Commercio di Ancona, "la Macrocregione, che finora è stata un fatto politico, deve diventare operativa. Questa di Ecapital è la prima gamba che mettiamo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Macabra scoperta al cimitero, neonato mummificato trovato sopra una bara

  • Si fingono clienti, ma sono poliziotti: la squillo prende il cellulare e lo ingoia

  • L'auto sbanda e si ribalta, paura per madre e figlia: entrambe all'ospedale

  • Imprenditoria in lutto, un malore in bici gli è stato fatale: addio a Sandro Paradisi

  • Cocaina trovata dentro l'affettatrice, arrivano i sigilli: chiuso il bar della Baraccola

  • Allarme meningite, maestra in gravi condizioni: scatta la profilassi a scuola

Torna su
AnconaToday è in caricamento