Percorre il corso in macchina e si lancia verso la banca, allerta in centro

Sul posto sono arrivate due pattuglie della Polizia di Ancona, una delle quali appartenente al gruppo UOPI (Unità Operative di Primo Intervento) per quella che sembrava una rapina in banca

La Polizia in corso Garibaldi dopo l'allerta

Percorre corso Garibaldi con la macchina in contromano, si ferma davanti alla banca Carige e si lancia dentro il Bancomat. E' scattata la massima allerta questa mattina, intorno alle 11:30, in centro storico ad Ancona per quella che nei primi istanti sembrava poter essere l'inizio di una tentata rapina in banca. Immedito lo spiegamento di forze della Polizia di Ancona, che ha visto in prima linea una volante e una pattuglia delle Squadre Speciali UOPI (Unità Operative di Primo Intervento), per capirci le nuove forze speciali antiterrorismo volute del Ministero dell'Interno dopo le stragi in Francia. 

Fatto sta che alla fine gli agenti hanno potuto constatare come fosse tutto un equivoco. L'uomo, un anconetano sui 40 anni a bordo di una Honda Civic, è entrato all'altezza del Caffè Giuliani senza rallentare per arrivare proprio davanti all'ingresso dell'istituto di credito, è sceso e, con fare minaccioso, avrebbe intimato ad una persona prima di lui di sbrigarsi a fare bancomat. I dipendenti della banca hanno chiamato il 113 descrivendo la scena e, in un attimo, l'ingresso della Carige di corso Garibaldi, è stato blindato dagli agenti delle Forze dell'Ordine, scese dalle auto a pistole e mitra spianati. 

Rientrata l'allerta, i poliziotti hano comunque controllato i documenti dell'anconetano che sarà multato per la grava infrazione al codice della strada. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

Torna su
AnconaToday è in caricamento