Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

I lupi attaccano un agriturismo di Candia

Coldiretti Ancona: «La Regione Marche acceleri sul fondo a sostegno degli allevatori»

Foto di repertorio

Branco di lupi attacca un agriturismo, è successo l'altro giorno a Candia, zona sud del capoluogo dorico e adesso Coldiretti si rivolge alla Regione , chiedendo di accelerare sull’attivazione di un fondo a sostegno di allevatori per lo smaltimento delle carcasse.

«È ormai nota la presenza di lupi nelle vicinanze della costa e dei centri abitati ed è per questo che, nell'ottica di una possibile convivenza con le greggi e le mandrie dei nostri allevatori, abbiamo sollecitato la Regione per l'apertura di bandi che potessero mettere gli imprenditori nella condizione di dotarsi di strumenti di prevenzione adeguati e per l'erogazione degli indennizzi a copertura delle perdite subite dall'attacco predatorio – spiega Maria Letizia Gardoni, presidente di Coldiretti Ancona -  Ad oggi, le criticità più grandi riguardano ancora il riconoscimento economico del danno indiretto e l'assenza di contribuzione per lo smaltimento delle carcasse. È su questi aspetti che stiamo chiedendo massima attenzione e la necessità di accelerare l'iter legislativo”. Ad oggi agli allevatori viene riconosciuto l’indennizzo per i capi sbranati ma non per quelli morti ad esempio, per calca nella fuga o per quelli dispersi. Non si tiene in considerazione, inoltre, la perdita di reddito derivante dal latte per fare i formaggi o la carne da vendere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I lupi attaccano un agriturismo di Candia

AnconaToday è in caricamento