Dopo Lorenzo spunta un caso a Forlì, mobilitazione anche per Luisa: prof malata di cancro

Appello per la raccolta di fondi per Luisa Straqualursi, docente universitaria a Forlì, colpita da un cancro avanzato

Luisa Stracqualursi

Dopo il caso di Lorenzo Farinelli, spunta un caso anche in Romagna, nello specifico al campus di Forlì dove, come riporta ForlìToday, è ancora molto vivo il ricordo della sua ultima lezione universitaria prima di congedarsi per dedicarsi totalmente alla terribile malattia che la stava divorando. Una lezione di vita, partendo dalla minaccia incombente della morte, un appello ai suoi studenti poco più che ventenni a vivere appieno la loro esistenza, che riempì di lacrime i loro occhi, e il loro cuore di amore nei confronti della loro insegnante  A distanza di oltre un anno da quella lezione, la battaglia di Luisa Stracqualursi va avanti, sempre più difficile. In Italia non ci sono più cure per lei, ma ce ne sono - di costosissime - in America. Per non rinunciare a questa possibilità, che può fare la differenza tra la vita e la morte, si sono mobilitati gli amici.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Siamo alcuni amici di Luisa e non vogliamo che ci lasci”: inizia così l'appello di amici e colleghi  della ricercatrice in Statistica all'Università di Bologna, con la cattedra di insegnamento a Forlì, nell'ambito del corso di laurea in Scienze diplomatiche e internazionali. La donna, riminese di 50 anni, sta lottando contro un carcinoma infiltrante con metastasi, in stadio avanzato. Quando salutò i suoi studenti, non fu un “arrivederci” e basta, dispensando le ultime informazioni prima di una sostituzione, la professoressa Stracqualursi invece colse quell'occasione per condividere una lezione che raramente fa capolino nelle aule universitarie, quella della paura più profonda dell'essere umano, vale a dire la paura di morire, spiegando come da questa si possa trovare le forze per fare scelte importanti, cogliere l'essenzialità delle cose e trasformare le avversità in opportunità, la stessa celebre lezione di Steve Jobs a Stanford.

LEGGI TUTTO SU FORLITODAY

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

  • Reparti Covid sold out a Torrette, scatta il blocco delle ferie per infermieri e Oss

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento