Una perizia sul cavo che ha ucciso Luca, la tragedia ripresa in diretta dalle spycam

Gli ultimi sviluppi sull'inchiesta della morte del giovane papà. Ecco quando potrebbero tenersi i funerali

Luca Rizzeri, ucciso dalla cima di una nave

C’è attesa per i funerali di Luca Rizzeri, il giovane papà che ha perso la vita ieri mattina in porto, durante le fasi di ormeggio di una nave container alla banchina 23. La data non è stata ancora fissata perché si attende che il medico legale completi gli accertamenti esterni (non si tratta di un’autopsia, che la magistratura non ha disposto) sul corpo dell’agente marittimo. Per una tragica coincidenza potrebbero tenersi giovedì, proprio nel giorno in cui avrebbe compiuto 34 anni: la chiesa, salvo ripensamenti, sarà quella delle Grazie, quartiere in cui viveva con la moglie Giuliana e due bambini. 

Intanto, proseguono le indagini degli uomini della Capitaneria di porto, coordinati dalla procura. Sono stati completati gli interrogatori dell’equipaggio che si trova a bordo della container ship Bf Philipp, ferma nel porto dorico. Presto potrebbero spuntare i primi indagati, anche se al momento la procura ha aperto un fascicolo contro ignoti per il reato di omicidio colposo. Le telecamere hanno ripreso l’intera scena dell’incidente: si vede Rizzeri mentre si allontana dalla banchina e viene raggiunto dalla frustata mortale. La verità è proprio nella cima-killer sequestrata dagli inquirenti, che si è spezzata all’improvviso durante la fase di attracco della nave e ha colpito al collo Luca, senza lasciargli scampo. Il pm Rosario Lioniello ha disposto un accertamento tecnico sui due tronconi del cavo: l’incarico verrà affidato a un perito che dovrà chiarire se si è trattato di una tragica fatalità o di un problema di usura, il che lascerebbe presupporre delle precise responsabilità da parte di chi doveva occuparsi della manutenzione dell’imbarcazione. 

I FUNERALI DI LUCA

INDAGATO COMANDANTE DELLA NAVE

UNA PERIZIA SUL CAVO CHE HA UCCISO LUCA

LA RABBIA DEI SINDACATI E LE LACRIME DEI COLLEGHI - VIDEO

L'AMICO DI LUCA: «POTEVO ESSERCI IO AL SUO POSTO»

L'AMMIRAGLIO MORETTI: «SIAMO SGOMENTI, SCOPRIREMO LA VERITA'»

LUCA PADRE DI 2 BIMBI, STRONCATO DALLA CIMA KILLER

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO: SOPRALLUOGO SUL LUOGO DELLA TRAGEDIA 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima il gelato al bar, poi la "società" per il gratta e vinci: due clienti vincono 10mila euro

  • Cadono calcinacci dalla galleria, torna regolare la viabilità sulla Statale 16

  • Dramma al cantiere, la gru si ribalta: muore operaio 59enne

  • Crolla una parte del controsoffitto dopo il temporale, la palestra chiude

  • «Vi faccio ammazzare dalla mafia», si presenta sotto casa di ex e figlia con la mazza

  • Variante sulla Statale 16, il Comune non molla e rilancia: 2 autovelox

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento