Domenica, 14 Luglio 2024
Cronaca Fabriano

Litiga coi vicini: «Prima o poi finisce male». La polizia gli sequestra carabina e munizioni

La segnalazione dei vicini, senza sporgere denuncia, ha spinto le forze dell'ordine ad un controllo dal quale è emerso che un 62enne era in possesso dell'arma senza la certificazione medica che attestasse i requisiti psicofisici per detenerla

FABRIANO – Si sono recati al Commissariato di Polizia per esporre le difficoltà di...convivenza con quel vicino litigioso. I due fabrianesi avevano parlato di quell’uomo da sempre considerato un po’ “difficile”, per via di singolari prese di posizione relative a questioni condominiali: dai parcheggi delle autovetture interni all’area condominiale, al portoncino di accesso lasciato aperto in ore serali, alle briciole cadute dal balcone sino ai rumori provocati dall’uomo in ragione di lavori di piccola falegnameria svolti nella propria cantina sin dalle primissime ore del mattino. La goccia che ha fatto traboccare il vaso risaliva alla sera prima, quando - ritenendo di essere nel giusto – aveva afferrato una bicicletta lasciata temporaneamente lungo il vialetto di accesso al condominio dal figlio di uno dei due e l’aveva lanciata in strada danneggiandola, aggiungendo in maniera sibillina che prima o poi “sarebbe finita male”, senza specificare altro.

Nonostante non fosse stata presentata alcune denuncia, lo scorso fine settimana i poliziotti hanno svolto autonomamente alcuni accertamenti sul 62enne fabrianese, dai quali è risultato essere legittimo detentore di un fucile e di una scatola di cartucce. Ulteriori approfondimenti hanno poi permesso di appurare che l’uomo non aveva provveduto alla presentazione all’Ufficio Armi del Commissariato di Fabriano della prevista certificazione medica che rinnovasse il possesso dei requisiti psicofisici necessari per ogni tipo di autorizzazione in materia di armi (tale adempimento costituisce obbligo del detentore di armi ogni 5 anni). Per questo motivo le forze dell’ordine hanno proceduto al ritiro cautelare dell’arma, una carabina, poi depositata in Commissariato in attesa delle determinazioni della autorità amministrativa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Litiga coi vicini: «Prima o poi finisce male». La polizia gli sequestra carabina e munizioni
AnconaToday è in caricamento