Lite per la sosta, camionista prende a calci l'auto del rivale: denunciato

Un litigio per la sosta è finito con un autotrasportatore denunciato dalla Polizia Municipale che indaga anche su una fiancata rigata attraverso la videosorveglianza

il tratto di via Bixio davanti piazza Garibaldi


La caccia a uno stallo per parcheggiare può portare all'esasperazione. Ne sanno qualcosa due automobilisti finiti loro malgrado, come vittime, nei taccuini degli agenti della Polizia Municipale. L'ultimo episodio in ordine di tempo riguarda un uomo, residente in provincia e proprietario di una Fiat Multipla, che venerdì scorso si è recato al Comando per denunciare di aver subito danni ingenti alla carrozzeria. L'uomo ha raccontato che attorno alle 17, nel parcheggiare in piazza Garibaldi, aveva litigato con un altro automobilista che sosteneva di essere arrivato per primo e di avere diritto a quello stallo. Tornato a riprendere il mezzo, aveva ritrovato la carrozzeria danneggiata con un oggetto appuntito, forse una chiave. 

Agli agenti della Municipale spetta ora il compito di esaminare i filmati delle telecamere presenti in zona per identificare l’autore del danneggiamento, che ritengono volontario dato il tipo di graffi, molto profondi, riscontrati. Un episodio simile era accaduto il mese scorso in via del Consorzio, dove un camionista per questioni di parcheggio aveva preso a calci un’auto in sosta. Il conducente del camion aveva agito sotto gli occhi degli agenti di polizia locale ed è stato subito denunciato. "I casi di danneggiamento delle auto in sosta, volontari o da circolazione stradale, non sono infrequenti lungo le strade cittadine e rappresentano un danno economico per chi li subisce. Per questo l’attenzione della polizia locale è sempre alta" fanno sapere dal Comune.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

Torna su
AnconaToday è in caricamento