Cronaca

«Abbassate la voce» poi imbraccia una motosega e si presenta davanti alla porta dei vicini

Il 53enne è stato denunciato per minacce aggravate e lesioni personali aggravate

Una lite condominiale a Monte San Giusto, in provincia di Macerata, iniziata per qualche schiamazzo da parte di tre persone, rischia di finire in tragedia. Un quarto condomino ha chiesto loro di abbassare la voce. Non ricevendo nessuna risposta ha preso una motosega e si è presentato alla porta della loro abitazione minacciandoli. Il 53enne è stato denunciato per minacce aggravate e lesioni personali aggravate. I carabinieri hanno individuato il presunto responsabile, il quale avrebbe fornito una diversa versione della vicenda ai militari sostenendo di aver agito a causa di alcune molestie rivolte alla moglie da parte dei tre stranieri. I fatti risalgono al 6 giugno scorso.

Prima la motosega, poi la roncola

Dopo le minacce con motosega, i tre si sono poi rifugiati in una abitazione vicina di uno di loro, ma anche lì sono stati raggiunti dall'aggressore qualche ora dopo. Quest'ultimo, con la scusa di risolvere il diverbio, ha attirato fuori dalla porta di casa uno dei presunti responsabili e ha iniziato a minacciarlo con una roncola da giardino di circa 60 centimetri. Il denunciato ha pure tentato di sferrare un colpo diretto al corpo del romeno, che fortunatamente non è andato a segno, perché l'uomo ha frapposto la sua mano sinistra. L'aggredito è stato soccorso dai sanitari del pronto soccorso dell'Ospedale di Macerata, che lo hanno dimesso con una prognosi di 10 giorni per la ferita da taglio. Nelle ore immediatamente successive, l'attività dei carabinieri ha permesso di individuare e rintracciare il 53enne. Si era disfatto della roncola, ma non della motosega.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Abbassate la voce» poi imbraccia una motosega e si presenta davanti alla porta dei vicini
AnconaToday è in caricamento