rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca Senigallia

Prima la insulta e poi le lancia contro alcune suppellettili, casa a soqquadro dopo la lite tra fidanzati

Quando sul posto sono arrivati gli agenti del Commissariato, hanno trovato la casa sotto sopra, mentre la donna, impaurita, si stava allontanando dall'appartamento

Prima la insulta, poi la spintona e infine le tira contro dei suppellettili di casa. Alla fine è arrivata la Polizia mentre la donna se ne stava andando dalla casa  a Senigallia dove il fidanzato aveva perso la testa per motivi alquanto futili. 

Lei, 30enne di Senigallia, era visibilmente impaurita quando ha spiegato come, di seguito ad una discussione, l’uomo si è agitato e dopo una serie di offese, ha iniziato a spingerla colpendola alla spalla, per poi scagliarle contro, ma senza colpirla, una serie di oggetti. A quel punto la donna è riuscita ad allontanarsi ed a chiamare il 113. Quando sul posto sono arrivati gli agenti del Commissariato, hanno trovato la casa sotto sopra. Intanto la donna non è voluta più tornare nell’appartamento per paura del compagno, anche lui di Senigallia di 45 anni, mentre dovrà decidere se sporgere denuncia. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prima la insulta e poi le lancia contro alcune suppellettili, casa a soqquadro dopo la lite tra fidanzati

AnconaToday è in caricamento