Cronaca

Lei chatta con un altro, scoppia la lite tra fidanzati: nella bagarre spunta un coltello

Paura nella notte, la donna spaventata ha chiamato i carabinieri. Sul posto anche il 118 e la Croce Rossa

Foto di repertorio

Urla disperate, minacce. Poi spunta un coltello. Paura sabato sera in un appartamento di corso Carlo Alberto, dove sono dovuti intervenire i carabinieri per porre fine ad una lite furibonda tra due nigeriani.

L’acceso diverbio si è fatto incandescente quando lui, trentenne, ha scoperto lei, di 4 anni più grande, chattare con un connazionale. Nel momento in cui la donna ha confessato la volontà di porre fine alla loro relazione, il trentenne ha dato in escandescenze e la situazione ha rischiato di degenerare quando ha afferrato un coltello. La compagna, spaventata, ha preso il telefono per chiamare il 112. Erano circa le 22,45.

Sul posto si è subito portata una pattuglia dei carabinieri del Radiomobile che hanno richiesto il supporto del 118, sopraggiunto con l’automedica e un’ambulanza della Croce Rossa. Quando i militari sono saliti in casa, hanno constatato che la donna non era ferita, mentre il trentenne la implorava di non lasciarlo e, impugnando il manico di un coltello, minacciava di togliersi la vita. Il nigeriano è stato disarmato e riportato alla calma, senza necessità di ricovero all’ospedale né denunce. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lei chatta con un altro, scoppia la lite tra fidanzati: nella bagarre spunta un coltello

AnconaToday è in caricamento