rotate-mobile
Cronaca

«Il vicino mi spia con telecamere in casa e cimici nel telefono», bagarre nel condominio: arriva la polizia

Scende al piano di sotto per cercare il vicino di casa che, a suo dire, l’avrebbe spiata con telecamere nascoste, cimici nel telefono e avrebbe anche fornito indicazioni sul suo conto a sconosciuti che l’avrebbero seguita negli ultimi tempi

ANCONA – Scende al piano di sotto per cercare il vicino di casa che, a suo dire, l’avrebbe spiata con telecamere nascoste, cimici nel telefono e avrebbe anche fornito indicazioni sul suo conto a sconosciuti che l’avrebbero seguita negli ultimi tempi. Non è mai successo nulla di tutto questo, come accertato dalla polizia intervenuta per sedare gli animi. 

Sono stati comunque momenti concitati quelli nella palazzina. La donna era scesa al piano di sotto per cercare il vicino 60enne, che in quel momento era fuori casa. Il figlio, dopo aver spiegato di essere da solo in casa, ha dovuto scansarla con decisione chiudendo con forza il portone. E’ stato proprio il 60enne, tornato a casa, a chiedere l’intervento dei poliziotti. Gli agenti hanno parlato con la donna e l’hanno tranquillizzata invitandola a rivolgersi a personale specializzato o alle forze dell’ordine per scongiurare future liti.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Il vicino mi spia con telecamere in casa e cimici nel telefono», bagarre nel condominio: arriva la polizia

AnconaToday è in caricamento