Castel Colonna: lite in famiglia, ma spunta la cocaina

Erano intervenuti per sedare una lite domestica ma quando i carabinieri di Senigallia sono arrivati nell'abitazione da cui era partita la chiamata hanno trovato un giovane di 26 anni in evidente stato di agitazione

Erano intervenuti per sedare una lite domestica ma quando, alle sei di questa mattina, i carabinieri di Senigallia sono arrivati nell’abitazione di Castel Colonna da cui era partita la chiamata hanno trovato un giovane di 26 anni, C. M., in evidente stato di agitazione da sostanze psicotrope.

La chiamata era arrivata dai genitori del giovane, che hanno sentito il figlio confessare agli uomini dell’arma che il suo stato di alterazione era provocato da un’ingente quantitativo di cocaina assunto da poco. Il giovane ha anche consegnato 43 grammi dello stesso stupefacente, che teneva nascosto sulla sua persona.

Il ragazzo è stato associato al carcere di Montacuto, dove è stato trattenuto a disposizione dell’autorità giudiziaria. Lo stupefacente è invece sotto analisi per determinarne la qualità e la provenienza.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia fuori dalla galleria, pedone investito ed ucciso

  • Si fingono clienti, ma sono poliziotti: la squillo prende il cellulare e lo ingoia

  • Andava al circolo dagli amici, un furgone l'ha travolto: Gianni è morto così

  • L'auto sbanda e si ribalta, paura per madre e figlia: entrambe all'ospedale

  • Imprenditoria in lutto, un malore in bici gli è stato fatale: addio a Sandro Paradisi

  • Cocaina trovata dentro l'affettatrice, arrivano i sigilli: chiuso il bar della Baraccola

Torna su
AnconaToday è in caricamento