Castel Colonna: lite in famiglia, ma spunta la cocaina

Erano intervenuti per sedare una lite domestica ma quando i carabinieri di Senigallia sono arrivati nell'abitazione da cui era partita la chiamata hanno trovato un giovane di 26 anni in evidente stato di agitazione

Erano intervenuti per sedare una lite domestica ma quando, alle sei di questa mattina, i carabinieri di Senigallia sono arrivati nell’abitazione di Castel Colonna da cui era partita la chiamata hanno trovato un giovane di 26 anni, C. M., in evidente stato di agitazione da sostanze psicotrope.

La chiamata era arrivata dai genitori del giovane, che hanno sentito il figlio confessare agli uomini dell’arma che il suo stato di alterazione era provocato da un’ingente quantitativo di cocaina assunto da poco. Il giovane ha anche consegnato 43 grammi dello stesso stupefacente, che teneva nascosto sulla sua persona.

Il ragazzo è stato associato al carcere di Montacuto, dove è stato trattenuto a disposizione dell’autorità giudiziaria. Lo stupefacente è invece sotto analisi per determinarne la qualità e la provenienza.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto, il centauro lotta tra la vita e la morte: si indaga sulle cause

  • Il supermercato Tuodì chiude dopo 18 mesi dall'apertura: «Troppa concorrenza»

  • Schianto sulla Cameranense, Giuliano è morto: ha donato gli organi

  • Ragazza annegata a Marina Dorica, sigilli sulla discoteca che le aveva dato da bere

  • La colonia di gatti sta per essere distrutta, l'appello disperato: «In 80 rischiano di morire»

  • Schianto pauroso sulla Cameranense, tre i mezzi coinvolti: motociclista gravissimo

Torna su
AnconaToday è in caricamento