«Mi ha fotografata mentre ero in bagno». Scoppia la lite al mare, arriva la polizia

La donna era convinta di essere stata ripresa con il cellulare da un passante ed è andata su tutte le furie

foto d'archivio

La polizia è dovuta intervenire a Portonovo, ieri pomeriggio, per una donna infuriata: sosteneva di essere stata fotografata in bagno.

Erano le 16,30 quando gli agenti delle Volanti hanno raggiunto uno stabilimento della baia su richiesta della signora che, andata alla toilette per le donne, aperta nella parte superiore e confinante con quella maschile, ha riferito di aver visto spuntare dall’alto un telefonino che la stava verosimilmente riprendendo. Una volta uscita la donna ha notato tra i passanti un uomo che aveva in mano un cellulare con una cover somigliante a quella che aveva notato poco prima. E’ scoppiata una lite, sedata dalla polizia. L’uomo, al fine di fugare ogni dubbio, ha poi fornito spontaneamente il suo telefono alla donna che, visionandolo, non ha riscontrato la presenza di fotografie che la ritraessero. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il lungomare sommerso da acqua e detriti, danni ingenti a ristoranti e stabilimenti

  • Scoppia una cisterna, uomo travolto dall'esplosione: tragedia sfiorata in azienda

  • Insetti, avanzi di cibo e dipendenti in nero, arrivano i carabinieri: il ristorante chiude

  • Dramma al Salesi, muore il feto ma i medici salvano la vita della madre

  • Caos in tabaccheria per un Gratta e Vinci, scoppia una lite: arrivano i carabinieri

  • Segano le sbarre di una finestra, ladri in pasticceria: «Siamo blindati ma non basta»

Torna su
AnconaToday è in caricamento