Lions Club di Fabriano in visita alla chiesa di San Venanzo, presto opere esposte al pubblico

Durante la visita è stato evidenziato il Trittico quattrocentesco del Maestro di Staffolo con la sua Madonna in trono con Bambino, tra San Venanzo e San Mariano esposto nella cappella di San Mariano

L'incontro

Lions Club di Fabriano in visita alla chiesa parrocchiale di San Venanzo, dove il presidente Mauro Del Brutto ha visitato alcune opere d’arte, esposte sul retro della cappella di San Venanzo della chiesa parrocchiale di Albacina e prossime ad essere restaurate. Il tutto si è svolto nel fine settimana, quando il Lions Club ha incontrato l’associazione di promozione sociale “Tuficum” nelle persone del presidente Nadia Marcellini e del vicepresidente Benvenuto Mezzanotte, insieme ai rappresentanti di Fabriano storica: Giampaolo Ballelli e Aldo Pesetti. Durante l’incontro il parroco, don Pierleopoldo Paloni, ha presentato le opere d'arte esposte e le progettualità prossime a realizzazione, quali il recupero dei decori seicenteschi della attuale sagrestia e dei frammenti di affreschi quattrocenteschi rinvenuti nel locale posto sul retro della cappella di San Venanzo. Quest'ultima sarà sede di restauri che dovrebbero permettere a breve la fruibilità di tali opere, delle reliquie del Santo e verosimilmente della mensa ponderaria di Tuficum. Durante la visita è stato evidenziato il Trittico quattrocentesco del Maestro di Staffolo con la sua Madonna in trono con Bambino, tra San Venanzo e San Mariano esposto nella cappella di San Mariano.

La luminosità del dipinto e le sue bellissime cromaticità vengono notevolmente esaltate dall'impianto di illuminazione recentemente realizzato dalla parrocchia e dai volontari di Tuficum. Allo scopo di realizzare un secondo impianto di illuminazione da posizionare nella Cappella del “Nome di Dio” dove sono collocate due opere di gran pregio corrispondenti ad una tavola di fine '400 di Giuliano Presutti (Giuliano da Fano) raffigurante la Madonna con bambino ed ai lati S. Antonio e S. Sebastiano e un’immagine di Sant’Antonio del 1550 attribuito alla scuola del De Magistris, “Tuficum” ha chiesto un aiuto al Lions Club di Fabriano, il cui consiglio direttivo, il primo di questo mese ha deliberato lo stanziamento del contributo per la copertura finanziaria dell’impianto. La visita si è conclusa con la consegna formale del contributo e gli omaggi del parroco e dei rappresentanti dell’associazione. Il presidente Marcellini, anche a nome della Parrocchia di Albacina, ha ringraziato il consiglio direttivo e tutti i soci del club per la grande disponibilità ad accogliere le esigenze di valorizzazione del patrimonio culturale ed artistico dell’intero comprensorio fabrianese.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Denti ingialliti, come risolvere il problema rapidamente e senza igienista

  • Abusi sessuali su un'alunna, maestro allontanato dalla scuola: la verità nei suoi diari

  • Schianto con il camper, Luca non ce l'ha fatta: è morto dopo 5 giorni di agonia

  • Dagli show al semaforo, al grattino da 300mila euro: la sliding door di Tiziano

  • Covid-19, nelle Marche impennata di ricoveri e pazienti in terapia intensiva

  • Meteo, l'autunno irrompe sulle Marche: in arrivo temporali e crollano le temperature

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento