Lions Club Ancona Host: consegnati duemila euro alla chiesa degli Scalzi

Si è tenuta la cerimonia di consegna venerdì 12 giugno con una rappresentanza dell'associazione

La cerimonia di consegna

Si è tenuta oggi, venerdì 12 giugno, alle ore 9,30, la cerimonia di consegna di una donazione di duemila euro da parte del Lions Club Ancona Host alla Chiesa degli Scalzi che è stata di fatto adottata dal Club due anni fa. Presenti alla cerimonia di consegna della donazione anche Monsignor Angelo Spina, l'arcivescovo della Diocesi di Ancona-Osimo e curatore del progetto, don Luca Bottegoni, il Presidente del Lions Club Ancona Host, Maurizio Tenenti e di una piccola rappresentanza dei soci. «I soci del Lions Club Ancona Host - si legge nel comunicato - hanno contribuito alla riapertura della chiesa, chiusa al pubblico ormai da diversi anni, organizzandosi in turni, nella giornata del venerdì, per accogliere i crocieristi della Msc in arrivo ad Ancona e permettere in generale a turisti e cittadini del capoluogo di visitare questa chiesa di rara bellezza». Il progetto fa parte della rassegna “Scrigni Sacri” a cura dell’Ufficio Beni Culturali dell’Arcidiocesi di Ancona-Osimo e del museo Diocesano di Ancona “Mons. Cesare Recanatini” a cui il Club ha aderito.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


«All’interno dell’edificio religioso - prosegue la nota - sono custodite diverse opere di importanti pittori e un Crocifisso ligneo policromo del XIII secolo.  In passato il Lions Club Ancona Host ha partecipato finanziariamente al restauro di diverse tele e di tutte le formelle della Via Crucis e la donazione servirà a contribuire al restauro conservativo di un dipinto ad olio su tela raffigurante “Il profeta Elia rapito sul carro di fuoco” di autore ignoto, risalente al XVIII secolo e situato tra l’altare maggiore e l’altare posizionato sulla sinistra».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Raffica di esplosioni, poi le fiamme altissime: maxi incendio nel porto di Ancona

  • Incendio al porto di Ancona, quella nube era tossica: ora c'è un'indagine della Procura

  • Incendio porto, in città non si respira: Comune chiude scuole e parchi

  • «Non c'erano sostanze tossiche», ma la Mancinelli non si fida e corre ai ripari

  • Notte d'inferno al porto, la lunga lotta contro l'incendio che ha devastato l'ex Tubimar

  • La sindaca riapre le scuole, ma il Savoia-Benincasa non ci sta: «Noi restiamo chiusi»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento