rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Cronaca

Like Tourism 2016, oltre 200 le presenze per l'evento dedicato al turismo

Ad aprire la discussione l'organizzatore Guido Guidi, Presidente del Consorzio Marche Maraviglia, che ha ringraziato partecipanti, relatori e partner tra cui Monte dei Paschi di Siena

Oltre 200 presenze registrate complessivamente nella prima giornata di Like Tourism. Oggi (lunedì),  l'avvio sulla Macroregione Adriatico-Ionica e l'incontro con i buyer europei. L'evento formativo dedicato al turismo si è aperto ieri mattina all'Hotel Excelsior La Fonte di Portonovo con la sessione plenaria in cui si è parlato di come ricostruire una destinazione Marche dopo gli eventi drammatici del terremoto.

Ad aprire la discussione l'organizzatore Guido Guidi, Presidente del Consorzio Marche Maraviglia, che ha ringraziato partecipanti, relatori e partner tra cui Monte dei Paschi di Siena che ha preso parte attivamente alle sessioni formative. Poi i saluti istituzionali dell'assessore al turismo del Comune di Ancona Paolo Marasca e dell'assessore al turismo della Regione Marche Moreno Pieroni. «Occorre pensare al futuro – ha spiegato Bruno Bertero,  Direttore Marketing Turismo Friuli Venezia Giulia – e per poterlo fare si deve poter prevenire certi scenari. Gestire una crisi non è facile, e bisogna essere preparati e veloci nel momento in cui si crea un'emergenza. Il marketing e la comunicazione di un territorio deve saper far fronte ad una crisi d'immagine, e i tempi devono essere istantanei». «Ho ancora negli occhi l'immagine dei tanti studenti che lasciavano la città di Camerino, in preda alla paura e all'incertezza – racconta il Rettore Unicam, Flavio Corradini – la nostra Università ha settecento anni di storia, e chissà quanti altri terremoti ha subito. Quello che è accaduto ci mette di fronte ad una sola scelta: ovvero quella di ricominciare e andare avanti». La giornata è poi proseguita con gli speech formativi nelle tre macroaree tematiche: “Gestione e Controllo”, “Sales & Web Marketing” e “Pianeta Accoglienza”.

Ed è con la giornata di oggi che Like Tourism entra nel clou prima della chiusura ufficiale dei lavori. E con il workshop pomeridiano con gli oltre 40 tour operator europei l'evento aggiunge un importante tassello nel lungo percorso legato alla cultura d'impresa turistica. “Macroregione: una nuova destinazione?”. E' questo il titolo della sessione plenaria di questa mattina che introduce l'ultima giornata di Like Tourism. La discussione verterà su un tema molto importante: individuare nella Macroregione Adriatico-Ionica una destinazione turistica su cui puntare a livello di prodotto da commercializzare. E soprattutto in virtù del fatto che le Marche, Ancona in primis grazie all’Autorità Portuale del Medio Adriatico, ne sono uno snodo centrale di forte rappresentanza. A partire dalle ore 9 si alterneranno gli interventi di figure di spessore, quali: Riccardo Strano (Strategia macroregione Adriatico-Ionica e Cooperazione Territoriale Europea), Alessandra Priante (International Relations Manager), Massimiliano Polacco (Direttore Confcommercio Marche Centrali). Il moderatore: Carlo Pesaresi. Seguiranno i consueti speech formativi e alle 15 l'incontro B2B con i buyer dei maggiori tour operator europei dell'area macroregionale (Francia, Belgio, Svezia, Germania, Bulgaria, Polonia, Italia, Regno Unito, Austria,  Paesi Bassi). Una sessione in cui i partecipanti avranno la possibilità di relazionarsi direttamente con realtà internazionali di assoluto livello.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Like Tourism 2016, oltre 200 le presenze per l'evento dedicato al turismo

AnconaToday è in caricamento