Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Castelfidardo: il “mistero” dei solleciti di pagamento per Multiservizi

Nelle lettere vengono richiesti importi pregressi relativi alla fornitura d'acqua nel periodo 2005/2006, ma dal 2006 la gestione è passata alla APM e dopo 5 si dovrebbero prescrivere i termini: il Comune indaga

Sono molte le segnalazioni che stanno giungendo al Comune di Castelfidardo relative a solleciti di pagamento recapitati ai residenti da una società di recupero crediti incaricata dalla Multiservizi s.p.a. (e quindi non dalla Multiservizi stessa).

Nella lettera vengono richiesti importi pregressi relativi alla fornitura d’acqua nel periodo 2005/2006, ma “poiché a far data da gennaio 2006 la gestione del servizio idrico integrato sul territorio fidardense è passata dalla Multiservizi alla A.P.M. di Macerata e considerato che i crediti “dormienti” delle utenze si prescrivono cinque anni dopo l’ultima scadenza, l’Amministrazione si è attivata per avere delucidazioni in merito. In attesa di chiarimenti da parte degli Enti competenti sull’opportunità e sul merito della procedura avviata”.

L’Amministrazione invita i cittadini ad esaminare attentamente la documentazione in proprio possesso: a meno che non siano intervenuti atti interruttivi, come un sollecito, il termine potrebbe essere prescritto.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castelfidardo: il “mistero” dei solleciti di pagamento per Multiservizi

AnconaToday è in caricamento