Osimo, la campagna del Filo d'Oro per un centro dedicato alle persone sordocieche

Realizzare a Osimo il nuovo Centro nazionale per persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali d'Italia

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

Per rispondere alle sempre maggiori richieste di aiuto

la Lega del Filo d'Oro costruisce il nuovo Centro nazionale per persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali

Fino al 26 aprile campagna con SMS solidale al 45502

Realizzare a Osimo il nuovo Centro nazionale per persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali d'Italia, che riunisca in un unico polo a misura dei loro bisogni le attività e i servizi dedicati alle persone che non vedono, non sentono e sono affette da gravi disabilità. È questo l'obiettivo della campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi con SMS solidale al 45502 che la Lega del Filo d'Oro attiva fino al 26 aprile.

Da oltre 50 anni la Lega del Filo d'Oro assiste, educa, riabilita e reinserisce in famiglia e nella società le persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali. Grazie al nuovo "Centro nazionale Lega del Filo d'Oro" potrà migliorare la qualità e la quantità dei servizi e offrire risposte adeguate anche a coloro che non ha ancora potuto raggiungere.

Il nuovo Centro, infatti, consentirà all'Associazione di sviluppare i propri servizi ma anche di incrementare la propria capacità ricettiva sia aumentando i posti letto che l'accoglienza degli utenti in degenza diurna. Nel nuovo polo gli attuali Centri Diagnostico e di Riabilitazione verranno dotati di un maggior numero di ambulatori medici, di locali per le attività di idroterapia e fisioterapia, di spazi esterni fruibili da tutti gli utenti in condizioni di sicurezza e anche di foresterie per ospitare i familiari.

In particolare, ampliando lo spazio del Centro Diagnostico, riferimento unico per tutte le persone sordocieche seguite dalla Lega del Filo d'Oro, sarà possibile abbreviare i tempi delle liste di attesa per la prima valutazione, particolarmente importante nei bambini, perché quanto più tempestivamente viene rilevato, valutato, affrontato e monitorato un deficit, tanto maggiore è il margine di recupero funzionale in cui è possibile sperare.

Il Centro, che verrà realizzato con tecnologie che riducono l'impatto ambientale e garantiscono un risparmio energetico, è pensato apposta per le persone sordocieche e per le loro esigenze e sarà dotato di tutti gli accorgimenti necessari ad assicurare agli ospiti le migliori condizioni di vita e la maggiore autonomia possibile: dalla speciale illuminazione alla tipologia e collocazione dei mobili, fino ai percorsi interni ed esterni che facilitano l'orientamento.

Anche per questa campagna la Lega del Filo d'Oro può contare sul prezioso appoggio di Renzo Arbore, storico testimonial dell'Associazione, a cui dallo scorso dicembre si è unito anche l'amico, marchigiano doc, Neri Marcorè.

www.legadelfilodoro.it

Numero di SMS: 45502

Periodo: fino al 26 aprile 2015

Il valore della donazione sarà di 2 euro con SMS da cellulare personale TIM, Vodafone, WIND, 3, PosteMobile, CoopVoce oppure di 2euro con chiamata da rete fissa Vodafone e TWT e di 5 o 10 euro con chiamata da rete fissa Telecom Italia e Fastweb.

APPROFONDIMENTI

La sordocecità è la combinazione di una minorazione sia visiva che uditiva, totale o parziale, a cui spesso si aggiungono disabilità intellettiva, deficit motorio, problemi comportamentali e danni neurologici.

Ciò comporta una serie di limitazioni nella capacità di comunicare, nell'autonomia personale e nell'apprendimento, oltre a gravi difficoltà nella percezione dell'ambiente circostante e nelle relazioni interpersonali

Lega del Filo d'Oro

Nasce nel 1964 per volontà di Sabina Santilli, sordocieca dall'età di 7 anni. Grazie all'aiuto di un gruppo di volontari iniziano da subito le prime attività dell'Associazione, che deve il suo nome al "filo prezioso che unisce le persone sordocieche con il mondo esterno".

L'Associazione si impegna ogni giorno per assistere, educare, riabilitare e reinserire nella famiglia e nella società le persone sordocieche e pluriminorate psicosensoriali.

L'impegno costante della Lega del Filo d'Oro ha come finalità principale il miglioramento della qualità della vita delle persone che non vedono, non sentono e sono affette da gravi disabilità perseguito attraverso:

  • la creazione di strutture specializzate;
  • la formazione di operatori qualificati;
  • lo svolgimento di attività di ricerca e sperimentazione nel campo della sordocecità e della pluriminorazione psicosensoriale;
  • la promozione di rapporti con enti, istituti, università italiane e straniere;
  • la sensibilizzazione degli organismi competenti e dell'opinione pubblica nei confronti di questo tipo di disabilità.

Il cuore della Lega del Filo d'Oro è a Osimo, in provincia di Ancona, dove operano il Centro di Riabilitazione, il Centro Diagnostico, il Centro di Ricerca e il Centro di Documentazione.

La Lega del Filo d'Oro è oggi presente a livello nazionale con cinque strutture riabilitative e residenziali a Osimo (AN), a Lesmo (MB), a Modena, a Molfetta (BA), a Termini Imerese (PA) e con due sedi territoriali a Roma e Napoli. A breve è prevista l'apertura di una sede a Padova.

L'Associazione promuove numerose iniziative nell'ambito della divulgazione scientifica e della formazione, con la gestione di corsi per operatori specializzati.

Un'importante risorsa, impiegata nelle varie attività e nelle diverse sedi, è rappresentata dai volontari per i quali l'Associazione, data la complessità dell'utenza, organizza specifici corsi di formazione per la loro preparazione e qualificazione.

L'Ente è in contatto con le Istituzioni europee e con Enti e Organizzazioni nazionali ed estere; fa parte del Deafblind International (Associazione internazionale che raggruppa quanti lavorano con e per i sordociechi), è componente del gruppo MDVI Euronet, (per l'educazione di bambini e ragazzi pluriminorati psicosensoriali).

Torna su
AnconaToday è in caricamento