rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Cronaca

Lavori al cavalcavia, due "bretelle" per l'attraversamento di Viale della Vittoria: come cambia la viabilità

Sono le due soluzioni - a carattere sperimentale ma che se funzioneranno resteranno definitive fino alla riapertura del cavalcavia - individuate dall’Amministrazione comunale per attenuare i disagi che i lavori alla struttura comporteranno fino al prossimo 30 giugno

JESI - Due “bretelle” permetteranno l’attraversamento di Viale della Vittoria durante i lavori di riqualificazione del cavalcavia. L’una, con traffico a scendere in direzione Ancona, passerà sotto l’arcata laterale destra della struttura; l’altra, a salire, sarà caratterizzata dall’inversione di marcia di Via Rinaldi nel tratto tra Via San Pietro Martire e Via Gramsci, permettendo così di superare l’ostacolo del cavalcavia arrivando su Viale Papa Giovanni XXIII in prossimità dell’incrocio con Viale della Vittoria.

Sono le due soluzioni - a carattere sperimentale ma che se funzioneranno resteranno definitive fino alla riapertura del cavalcavia - individuate dall’Amministrazione comunale per attenuare i disagi che i lavori alla struttura comporteranno fino al prossimo 30 giugno. Parallelamente saranno attivati due passaggi pedonali, sia sotto che sopra il cavalcavia. Quello sotto, attraverso il marciapiede posto sotto l’arcata laterale aperta al traffico, quello sopra, accanto ad una delle due balaustre laterali, permettendo così il collegamento oggi ostruito. Soluzione questa che permetterà una maggiore fluidità dei movimenti per raggiungere attività commerciali e servizi rispetto ad oggi. Relativamente ai tempi: le due “bretelle” saranno attivate il prima possibile. Non immediatamente da lunedì 17, quando scatterà la chiusura del cavalcavia, ma certamente entro il primo maggio. In particolare quella sotto il cavalcavia, sarà operativa non appena la ditta che sta effettuando i lavori smonterà l’impalcatura qui presente. Sarà creata una sorta di gimkana, delimitata da new jersey, con ovviamente un limite di velocità estremamente basso, che permetterà comunque alle autovetture di attraversare l’area del cantiere e continuare con direzione Ancona. I mezzi pesanti, invece, avranno l’obbligo di voltare a sinistra giunti al semaforo con Viale Papa Giovanni XXIII.

Per quanti si trovano nella direzione di marcia Ancona - Roma, viceversa, sarà possibile avvalersi di Via Erbarella e Via San Pietro Martire per raggiungere la zona nord, mentre chi deve proseguire lungo il Viale, potrà come detto deviare su Via Rinaldi dove il senso di marcia sarà invertito nel tratto fino all’incrocio con Via Gramsci e poi continuare sempre sulla stessa Via Rinaldi per immettersi in Viale Papa Giovanni XXIII. Le soluzioni individuate, specialmente quella della “bretella” sotto l’arcata minore del cavalcavia, punta anche a ammortizzare significativamente il forte rallentamento del traffico che si era registrato, specialmente nelle ore di punta, su Via Gramsci a scendere con direzione Via Erbarella, dal momento che restava l’unica via di uscita dalla zona nord verso la zona industriale e in direzione Ancona.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavori al cavalcavia, due "bretelle" per l'attraversamento di Viale della Vittoria: come cambia la viabilità

AnconaToday è in caricamento