menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lavori in Galleria Risorgimento: rebus circolazione e rischio paralisi

Autobus, parcheggi e ingresso al centro: i tre mesi di lavori che impegneranno la Galleria Risorgimento porteranno grandi sfide alla viabilità. Ecco le soluzioni già decise e quelle allo studio

Il rebus che l’Amministrazione uscente ha sottoposto a Conerobus è complicato: risolvere il problema dei trasporti pubblici nel periodo dei lavori in Galleria Risorgimento (tre mesi, a partire da marzo) senza costi aggiuntivi per la città. L’obiettivo è quello di evitare la paralisi da ingorgo dovuta al traffico.

AUTOBUS. Il Messaggero ripercorre le principali modifiche decise e quelle allo studio: di sicuro c’è la deviazione della linea 46, che non transiterà più lungo l’asse nord sud ma farà la spola da Tavernelle al centro. Secondo punto, linea 1/4: l’azienda ha fatto sapere che utilizzerà gli snodati (per avere più posti) ed effettuerà un numero maggiore di corse, per continuare a garantire lo spostamento dei 15mila passeggeri che ogni giorno salgono e scendono da quella che è una delle principali vie di collegamento con il centro.

PARCHEGGI. Capitolo parcheggi: a Tavernelle si rischia il caos auto in zona cimitero e c’è il rischio che i parcheggi scambiatori esistenti (uno per tutti quello dell’Università) non siano più sufficienti. La soluzione allo studio è quella di collegare il parcheggio del Del Conero a Tavernelle con un apposito servizio navetta.

ROTATORIA. Il Comune, dal canto suo, ha predisposto la realizzazione di una rotatoria provvisoria in piazzale Europa per eliminare gli attuali semafori.

PUNTI CALDI. I problemi maggiori sono previsti allo sbocco dell’asse: i veicoli in arrivo dovrebbero procedere per via XXV Aprile, dove la presenza della municipale potrebbe tradursi in pattuglie fisse per favorire il fluire del traffico. Altre “sorvegliate speciali” via Martiri della Resistenza e l’ingresso di Corso Stamira, che forse avrà il doppio senso di marcia forse prolungato fino all’incrocio con via Palestro all’altezza Inps. Allo stesso modo il doppio senso dovrebbe tornare anche sulla galleria San Martino.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Ancona usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento