rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Cronaca Rione degli archi / Via del Crocifisso, 15

Silenzio e tanta dignità: la grande famiglia degli Archi saluta Lauro per l’ultima volta

Dignità e silenzio. Quest’ultimo rotto solo dal commosso applauso all’uscita della bara. La grande famiglia degli Archi ha accompagnato Lauro Mancini nel suo ultimo viaggio

ANCONA - Dignità e silenzio. Quest’ultimo rotto solo dal commosso applauso all’uscita della bara. La grande famiglia degli Archi ha accompagnato Lauro Mancini nel suo ultimo viaggio. Erano in centinaia alla chiesa del Santissimo Crocifisso per salutare il pescatore morto all’alba di lunedì a bordo della vongolara “Emilia”. Lacrime trattenute, quelle dei familiari nelle prime file. Gli occhi del figlio di Lauro parlavano da soli, bastavano gli sguardi verso il feretro. Tanti i pescatori e gli arcaroli che hanno fatto sentire la propria vicinanza alla famiglia Mancini. L’ “eterno riposo” invocato dalla navata ha anticipato l’uscita della bara. Un applauso ha accolto Lauro mentre percorreva la rampa della chiesa. Poi, come contraltare, i lunghi minuti di silenzio quando il feretro è stato posto nel carro funebre. Un pensiero, una preghiera, poi via. 

Sul fronte giudiziario, intanto, la magistratura lavora per far luce su cosa è effettivamente accaduto lunedì al largo di Falconara. La procura ha aperto un fascicolo per omicidio colposo

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Silenzio e tanta dignità: la grande famiglia degli Archi saluta Lauro per l’ultima volta

AnconaToday è in caricamento