Lanterna Azzurra, il Comune di Corinaldo parte civile nel processo alla gang dello spray

Via libera dalla Giunta: «Chiederemo il risarcimento dei danni patrimoniali e d'immagine». Si apre il procedimento a carico dei 6 giovani della banda delle discoteche

Foto di repertorio

Il Comune di Corinaldo si costituisce parte civile nel processo a carico della banda dello spray, accusata di aver causato la strage della Lanterna Azzurra, nella tragica notte tra il 7 e l’8 dicembre 2018, quando morirono 5 minorenni e una giovane mamma schiacciati dalla folla in fuga dalla discoteca.

La Giunta comunale, lo scorso 20 febbraio, ha approvato formalmente la costituzione di parte civile del Comune di Corinaldo nel procedimento penale che si aprirà domani (5 marzo 2020) davanti al gup del Tribunale di Ancona: gli avvocati difensori dei 6 ragazzi della banda della bassa Modenese - Ugo Di Puorto, Andrea Cavallari, Moez Akari, Raffaele Mormone, Souhaib Haddada e Badr Amouiyah - hanno chiesto il rito abbreviato, procedimento alternativo che consente di beneficiare di uno sconto di pena in caso di condanna. Furono arrestati dai carabinieri il 2 agosto 2019 con l’accusa di omicidio preterintenzionale, associazione per delinquere, lesioni personali e una quarantina di rapine e furti con strappo commessi in varie discoteche d’Italia, sempre con l’uso dello spray urticante per generare confusione. Il loro ricettatore, Andrea Balugani, è già uscito dal procedimento dopo aver patteggiato 4 anni e due mesi di reclusione.

Il Comune di Corinaldo vuole, con questa scelta, rappresentare giuridicamente gli interessi e diritti della propria comunità, l’economia locale e l’identità dei cittadini, puntando a ottenere il risarcimento di danni patrimoniali e non patrimoniali, inclusi quelli derivanti dalla lesione dell’immagine, patendo un pregiudizio e l’offuscamento del prestigio del territorio, tanto come contenuto patrimoniale quanto come contenuto extrapatrimoniale. Anche la Regione Marche e il garante regionale Andrea Nobili si sono costituiti parte civile. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento