Cronaca Osimo

Ladri senza ritegno: smurano la cassaforte e urinano nella biancheria delle vittime

Gli stessi ladri avrebbero provato a colpire una seconda villetta, nuova e abitata da poco. Anche in questo caso hanno forzato una finestra ma non avrebbero portato via nulla di che

Non era sufficiente violare l’intimità della casa altrui e derubarli dei propri averi. I ladri, entrati ieri mattina a San Biagio d’Osimo, hanno voluto anche sfregiare la camera da letto dei proprietari, una coppia di 40enni, urinando nel cassetto della biancheria intima. Ancora sotto choc per aver trovato la propria abitazione sotto sopra, se ne è resa conto proprio la donna quando è andata a mettere le mani nella cassetto della camera coniugale. Più che una semplice beffa, una violenza gratuita dopo un danno non da poco. Infatti proprio ieri mattina i ladri si sono introdotti in una villetta di nuova residenzialità in via Mia Martini, a pochi passi dall’Eurospin. Hanno spaccato la porta finestra e si sono diretti nella camera da letto senza lasciare tracce nelle altre stanze. Cercavano la cassaforte e l’hanno subito trovata, per poi spaccare il muro e portarla via intera. L’hanno smurata presumibilmente con pesanti attrezzi da lavoro quali mazze o picconi. A parte danni per almeno 2mila euro e poco più di 100 euro in contanti, i malviventi hanno portato via gioielli, collane di perle e diamanti. Ricordi di momenti importanti della propria vita e dell’affetto di lontani parenti. In casa c’era anche un tablet, carte di credito e un libretto degli assegni ma di tutto questo non è stato toccato nulla. Dunque banditi che sapevano quando e dove colpire, interessati a gioielli e contanti, facilmente rivendibili nel giro di poche ore. 

Il colpo è avvenuto presumibilmente tra le 9 del mattino, quando il proprietario è uscito per andare al lavoro e le 14, orario di rientro per la pausa pranzo. Ancora più probabile sia avvenuto dopo mezzogiorno e mezzo visto che fino a quell’ora c’è sempre un gruppo di operai al lavoro per la costruzione di una casa vicina a quella del furto. Possibile che nessuno si sia accorto dei rumori e di ignoti in fuga con una cassaforte in mano? Fatto sta che gli stessi ladri avrebbero provato a colpire una seconda villetta, anch’essa nuova e abitata da pochi mesi. Anche li hanno forzato una finestra ma non avrebbero portato via nulla. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladri senza ritegno: smurano la cassaforte e urinano nella biancheria delle vittime

AnconaToday è in caricamento