Città preda dei ladri, i residenti si organizzano con i gruppi Whatsapp

Un aiuto in più, una mano che lava l’altra, una sicurezza in più per gli anconetani che hanno paura di ritrovarsi i ladri dentro casa

Whatsapp contro ladri

Sono mesi che la città è preda di 2, forse pochi di più, ladri di appartamenti. La Polizia e i Carabinieri sono sempre presenti sul territorio, pattugliano le zone più sensibili e cercano di indagare per risalire ai responsabili dei furti messi a segno in questi giorni a Candia. Ma i banditi sono agili acrobati, si muovono veloci tra le tenebre e i campi delle campagne anconetane e i residenti non possono più aspettare. Non si vive bene, soprattutto sapendo che due sconosciuti possano entrare dentro casa propria mentre si sta preparando la cena, come è successo in via Grancia. E allora ecco che a Candia ci si è organizzati con le chat Whatsapp. Diverse chat con dentro residenti e vicini di casa. Non è giustizia fai da te e non c’entra nulla con le ronde. Semplicemente ci si dà una mano fra vicini di casa e amici. Se c’è un’auto o qualcuno che si muove con sospetto, si segnala nel gruppo per mettere in guardia gli altri, mentre si compone il numero del 113. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un aiuto in più, una mano che lava l’altra, una sicurezza in più per gli anconetani che hanno paura di ritrovarsi i ladri dentro casa nel momento più inaspettato. E non è escluso che i ladri che hanno preso di mira Candia, siano gli stessi che nelle scorse settimane avevano colpito una casa al Pinocchio, in pieno centro città, Collemarino e Torrette dove erano stati presi di mira i garage, a Sappanico, Posatora dove avevano anche bastonato un cane, Pietralacroce e Montedago e Montacuto, dove la tensione era arrivata alle stelle con i residenti pronti a fare le ronde. Comunque nel piccolo centro di Candia c'è anche una telecamera. I residenti ringraziano per quell’aiuto in più, ma la speranza vera è che questi raid, ormai quotidiani, cessino una volta per tutte. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Folle corsa per la città, tra speronamenti e sorpassi: l'inseguimento e poi l'incidente

  • Il vento della protesta arriva anche ad Ancona

  • Contagio in aula, allarme in una scuola dell'infanzia: scatta la quarantena per i bimbi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento