Cronaca

Ladri penetrano nello chalet, ma è della polizia: arrestati

Forzano la serranda ed entrano nello stabilimento delle forze dell'ordine, un cittadino intraprendente li vede e li pedina fino all'arrivo degli agenti. Processati per direttissima

L’episodio è accaduto giovedì notte: i ladri, due cittadini marocchini di 24 anni con precedenti penali, insieme ad un connazionale minorenne, hanno forzato la serranda e sono riusciti a penetrare nello chalet balneare che (non si sa se l’improvvisata banda ne fosse a conoscenza o meno) è in uso alle forze di polizia, sul lungomare della frazione di Marzocca.
I malviventi sono stati notati da un residente che, dopo aver chiamato il 113, ha vestito anche i panni dell'investigatore: nell'attesa che giungessero gli agenti, l'uomo si è messo infatti a seguire da lontano i movimenti del gruppo.
Arrivata la volante i tre malviventi si sono dati alla fuga riuscendo a raggiungere la propria auto, a bordo della quale hanno cercato di far perdere le tracce. Il cittadino ha però notato la direzione verso la quale i ladri si stavano spostando, indicandola ai poliziotti e permettendone l'arresto.
La refurtiva, consistente in materiale elettrico, alcolici ed alimentari, è stata recuperata.

I due ragazzi più grandi sono stati rinchiusi nelle camere di sicurezza del commissariato in attesa del processo per direttissima, che si è tenuto ieri pomeriggio e che ha visto la condanna a 6 mesi di reclusione e 200 euro di multa, con pena sospesa.
Fermato anche il minore che, una volta identificato, è stato affidato al padre con l'obbligo di rimanere a disposizione del Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale dei Minori di Ancona.

Fonte: AGI
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladri penetrano nello chalet, ma è della polizia: arrestati

AnconaToday è in caricamento