Erano l'incubo dei tabaccai, 25 furti in pochi mesi: due arresti

I malviventi hanno portato a termine 25 furti tra Marche, Abruzzo ed Emilia Romagna e dalla fine dell'estate erano diventati l’incubo dei tabaccai. Non si esclude il contrabbando locale

Seguivano il tabaccaio che ritirava lo stock di sigarette dal deposito della Baraccola e quando l’ignaro commerciante si fermava al semaforo, o paradossalmente per acquistare a sua volta delle sigarette, loro spaccavano il finestrino dell’auto e nel giro di pochi secondi rubavano la scorta di tabacchi ancora imballata. Da fine agosto erano diventati l’incubo dei tabaccai anconetani anche se non si sono mai verificati episodi di contatti personali diretti tra malviventi e malcapitati. Operavano solo dal lunedì al venerdì e dove finiva la merce? A ricettatori di Napoli perlopiù, ma non si esclude neppure l’esistenza di una rete di contrabbando locale.

L’indagine dei carabinieri di Brecce Bianche, guidati dal luogotenente Giuseppe Caiazzo, ha portato all’arresto di due persone, rispettivamente di 42 e 53 anni, entrambi campani. Il primo, uscito l’anno scorso dal carcere dopo 15 anni di detenzione per rapine in banca, è stato arrestato a Napoli venerdì scorso. L’altro, anch’egli già conosciuto dalle forze dell’ordine, è stato arrestato mercoledì in mattina in un residence di Cesenatico usato come covo per nascondere la merce e si continua a indagare per accertare l’eventuale esistenza di una rete criminale. I due hanno ammesso le proprie responsabilità e il valore della merce trafugata in 25 colpi tra Marche, Abruzzo ed Emilia Romagna ammonta a circa 60mila euro calcolati nel solo periodo tra settembre e gennaio. 15 furti sono avvenuti tra Ancona, Castelfidardo, Osimo e Sirolo. Gli altri colpi si sono registrati a Fermo, Ascoli, Pesaro, Urbino, Moresco, Sant’Angelo in Vado, Grottammare, Bologna, Pescara e l’Aquila. I due si trovano rispettivamente nei carceri di Forlì e Poggioreale. In un caso hanno perfino seguito il tabaccaio per 38 chilometri mentre da Ancona stava tornando nella sua tabaccheria di Macerata per poi derubarlo al momento opportuno. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le ricerche sono iniziate il 31 agosto con il primo di 15 furti registrati nell’anconetano. Un tabaccaio era stato seguito dalla Baraccola fino al centro e una volta fermata l’auto per portare a termine una commissione i due sono entrati in azione. Hanno infranto il vetro, aperto la portiera e trafugato le scatole di tabacchi. L’uomo ha visto la scena e non è stato l’unico. In sette casi i malcapitati hanno poi riconosciuto i ladri nelle foto segnaletiche. «Una volta che i venditori acquistavano ingenti quantità di tabacchi nei vari depositi dei monopoli dello stato venivano seguiti e al momento opportuno venivano operati. Se il tabaccaio si fermava per un caffè, in un caso è successo che stava acquistando lui stesso delle sigarette, i ladri rompevano il lunotto o aprivano direttamente lo sportello e rubavano la merce» ha spiegato il comandante della Compagnia di Ancona Fabio Ibba. I due, secondo quanto ricostruito dai carabinieri, noleggiavano le auto da una società del salernitano per compiere i furti, quotidianamente ma solo nei giorni feriali, nelle tre regioni. Proprio il gps montato sulle vetture dell’autonoleggio e i l’analisi degli itinerari autostradali ha permesso agli investigatori, coordinati dal pm Valentina Bavai, di risalire ai malviventi, che risponderanno di furto aggravato e danneggiamento. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, presentata la nuova Giunta Acquaroli: ecco tutti gli assessori con deleghe

  • Covid al liceo, studentessa positiva al tampone: classe di 29 alunni in quarantena

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Ubriaco fradicio, tampona una donna: nel sangue un tasso alcolemico spropositato

  • Incendio nella notte, paura in un palazzo del centro: 4 persone in ospedale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento