rotate-mobile
Cronaca

Denuncia un furto in casa e i carabinieri trovano un tesoro di reperti d’arte, nei guai un ingegnere

L’intervento è stato fatto a Borgo Rodi. L’uomo aveva in casa opere di epoca precolombiana. Sequestrati decine di pezzi. Verranno fatti analizzare

ANCONA - Nota i segni di effrazione alla porta di casa del vicino e chiama i carabinieri. Nell’abitazione erano entrati i ladri ma non avrebbero rubato nulla. Il proprietario, un ex ingegnere, non teneva soldi e nemmeno oro. In casa, nel quartiere di Borgo Rodi, ci sarebbe stato qualcosa di ben più prezioso. Quando i militari del Norm oggi pomeriggio sono entrati per un controllo sono rimasti a bocca aperta. L’abitazione era piena di oggetti d’arte. Pezzi d’antiquariato, di epoca precolombiana, tipici di un museo. Per vederci chiaro e capire se quei reperti siano autentici e quindi tutelati sono stati chiamati i carabinieri del nucleo tutela patrimonio culturale. I militari hanno sequestrato tutto e i reperti saranno analizzati. L’abitazione dove erano conservati è di un 85enne, ex ingegnere, che vive fuori regione. Dovrà dare delle spiegazioni se quegli oggetti sono storici così come sono apparsi ai militari. Ad accorgersi dei segni di effrazione è stata una vicina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Denuncia un furto in casa e i carabinieri trovano un tesoro di reperti d’arte, nei guai un ingegnere

AnconaToday è in caricamento