Cronaca

Furti in appartamento, ladre incinte scappano a folle velocità: arrestate

Le due donne, una ventenne e una trentenne, sono state arrestate dai carabinieri dopo un folle inseguimento con tanto di strade prese in contromano

L'arresto delle ladre

Avevano appena fatto un colpo all'interno di un appartamento di una giovane coppia rubando un barattolo con i risparmi di un anno destinati alla tanto sognata vacanza estiva. Un bottino da 2500 euro. I carabinieri della Tenenza di Falconara hanno arrestato due ladre, una ventenne e una trentenne di origini serbe, entrambe in avanzato stato di gravidanza, per concorso in furto in abitazione e resistenza a pubblico ufficiale. refurtiva-13-2

Le due malviventi, non nuove a questo genere di reati, il 9 e 10 aprile avevano fatto irruzione in altre due case, una in via Corridoni e una in via Leopardi. I furti si erano verificati nelle ore mattutine e sulle chat dei vari gruppi Facebook della città di Falconara si era sparsa la voce della presenza di alcuni ladri esperti che giravano nella zona. I militari hanno presidisposto un imponente dispositivo di controllo composto da 11 carabinieri, la maggior parte in borghese, consapevoli del fatto che le due donne potessero approfittare del mercato del lunedì mattina per fare nuovi colpi. All'ora di pranzo, quindi, una pattuglia, fingendo di fare spesa al mercato, ha individuato la coppia che entrava nella galleria Nino Bixio. Le due erano state notate mentre uscivano dal portone di un palazzo e i militari le hanno seguite fino alla loro auto, un'utilitaria rossa parcheggiata in via Trento.

A quel punto i carabinieri si sono avvicinati alla macchina ma la donna al volante ha ingranato la marcia ed è scappata sulla Flaminia. Così è scattato l'inseguimento a tutta velocità: la conducente ha imboccato via Puglie in contromano fino ad essere braccata da una seconda pattuglia che ha fermato l'auto davanti al centro commerciale Le Ville. Così i carabinieri hanno accertato che le due mamme in dolce attesa fossero le ladre colpevoli di aver forzato la porta della casa in via Nino Bixio con un grosso cacciavite, trovato vicino al cambio del loro mezzo. 

In tribunale questa mattina si è tenuta la direttissima e il giudice Carlo Cimini ha convalidato l'arresto e ha disposto per entrambe la misura cautelare del carcere in attesa del processo. Per entrambe è stato proposto il foglio di via obbligatorio dal Comune di Falconara Marittima. Le ladre, inoltre, sono state punite con una multa da 400 euro a testa per inosservanza delle normative anti Covid, visto che risultavano avere la residenza anagrafica a Roma. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti in appartamento, ladre incinte scappano a folle velocità: arrestate

AnconaToday è in caricamento