Monsano, gestiva un laboratorio tessile clandestino: condannata una 54enne

Proprio mercoledì pomeriggio i militari della Stazione di Jesi hanno dato esecuzione ad un ordine di carcerazione, arrestando la donna dopo che la sentenza riferita ai fatti è diventata definitiva

Laboratorio cinese - Credit Infophoto

I fatti risalgono al 2008, quando all’interno di un laboratorio tessile di Monsano i Carabinieri di Jesi scoprirono la presenza di numerosi lavoratori di origine cinese, molti dei quali, non solo senza permesso di soggiorno ma gravati di  provvedimenti di espulsione. La proprietaria, all’epoca 46enne, venne arrestata in flagranza di reato per favoreggiamento all’immigrazione clandestina in concorso con altra connazionale.

Proprio ieri pomeriggio i militari della Stazione di Jesi hanno dato esecuzione ad un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Ancona, arrestando la cinese dopo che la sentenza riferita ai fatti di 6 anni fa è diventata definitiva. La donna dovrà scontare anni 3 e 28 giorni di reclusione. per questo la donna è stata accompagnata nel carcere femminile di Pesaro, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. All’epoca i Carabinieri seqeustrarono anche l'intero laboratorio clandestino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento