Cronaca Jesi

Kos Care, riconoscimento del contratto della sanità privata: 50 lavoratori al sit-in di Jesi

La protesta riguarda il gruppo Santo Stefano, oggi Kos Care. A scendere in campo sono stati i lavoratori dei tre centri ambulatoriali della provincia di Ancona, che, complessivamente, contano circa 150 addetti

Sono stati circa 50 i lavoratori presenti questa mattina al presidio di Fp Cgil, Fp Cisl e Uil Fpl, che si è svolto davanti al centro ambulatoriale di Jesi, lungo viale Don Minzoni.

La protesta riguarda il gruppo Santo Stefano, oggi Kos Care. A scendere in campo sono stati i lavoratori dei tre centri ambulatoriali della provincia di Ancona, che, complessivamente, contano circa 150 addetti. Le ragioni della protesta si legano alla richiesta di riconoscimento del contratto della sanità privata per la differenza di trattamento economico e normativo a parità di mansioni, professionalità e formazione. Una differenza che, per quanto concerne lo stipendio, viaggia sulle 400 euro mensili con 38 ore settimanali a fronte delle 36 della sanità privata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Kos Care, riconoscimento del contratto della sanità privata: 50 lavoratori al sit-in di Jesi

AnconaToday è in caricamento