Sicurezza, controlli straordinari del territorio: un arresto e decine di denunce

Sgominata una rete di ricettatori di gasolio, attivi tra i comuni di Jesi, Monte Roberto e Fabriano. Un 45enne arrestato per essere evaso dai domiciliari. L'esito dei controlli

JESI - Nel prosieguo dei servizi di sicurezza, svoltisi per tutta la giornata di ieri nell’ambito del territorio di competenza della Compagnia Carabinieri di Jesi, oltre ai due arresti per detenzione ai fini di spaccio.

BANDA DEL GASOLIO. I Carabinieri hanno sgominato una rete di ricettatori di gasolio, attivi tra i comuni di Jesi, Monte Roberto e Fabriano. I militari, dopo numerose perquisizioni effettuate, hanno denunciato 10 persone, 7 stranieri (la maggior parte dei paesi dell’est) e tre italiani, ritenuti, appunto, ricettatori di gasolio. Nell’abitazione di uno degli indagati a Fabriano, i militari hanno trovato 40 taniche di gasolio, pari a mille litri circa, rubati in alcuni furti. Nell’abitazione di un altro indagato, invece, sono state trovate due taniche.

EVAZIONE DAI DOMICILIARI. I controlli di sicurezza hanno anche consentito di arrestare nuovamente un 45enne jesino, per evasione, il quale, dopo la convalida dell’arresto, è stato nuovamente collocato agli arresti domiciliari. Per lui si tratta dell'ennesimo arresto, dopo essere già evaso ed aver compiuto due furti: al Teatro Pergolesi ed all'Hemingway, il noto locale in pieno centro storico.

STAZIONE FERROVIARIA. I militari hanno controllato anche fermate di autobus e luoghi a forte concentrazione di giovani, denunciando due extracomunitari per guida sotto l’effetto di stupefacenti, 3 giovani per guida in stato di ebrezza, mentre sono stati segnalati 8 giovani, 4 extracomunitari per uso di sostanze stupefacenti, mentre altri 4 giovani sono stati segnalati per uso di gruppo di droga. Questi ultimi sono stati sorpresi mentre all’interno di un’autovettura sniffavano cocaina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • I rifugi di montagna più belli delle Marche

Torna su
AnconaToday è in caricamento