Cronaca Via San Giuseppe

Jesi: centro massaggi a luci rosse, clienti da 18 a 84 anni

Numerosi clienti, interrogati dai carabinieri, hanno confermato i sospetti degli inquirenti, dichiarando nei particolari le modalità della "contrattazione" e i prezzi pattuiti per le prestazioni

Una delle immagini con cui il cento massaggi si pubblicizzava sul web

Nel pomeriggio di ieri, intorno alle 18.30 circa, i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Jesi hanno proceduto all’arresto di H.J., cittadino cinese di 39 anni, e della moglie Z.Z., cittadina cinese di anni 38, entrambi residenti a Jesi da anni, incensurati e proprietari  di un Centro Massaggi in via San Giuseppe.
Dopo settimane di indagini i carabinieri sono riusciti ad appurare con certezza che dietro la normale attività di centro massaggi, si celava una vera e propria attività di sfruttamento della prostituzione da parte dei proprietari, i quali chiedevano ai clienti se oltre le normali attività “gradissero degli extra”.

Numerosi clienti, interrogati dai carabinieri, hanno confermato i sospetti degli inquirenti, dichiarando nei particolari le modalità della “contrattazione” e i prezzi pattuiti per le prestazioni, che poi venivano pagate direttamente nelle mani dei proprietari. I clienti identificati hanno età comprese fra i 18 e gli 84 anni.

Al momento del blitz dei militari nel locale era presente una sola delle giovani ragazze sfruttate dai connazionali, cittadina cinese regolare sul territorio nazionale, incensurata,  di 34 anni.
Il locale è stato sottoposto a sequestro, mentre i proventi dell’attività illecita sequestrati nella sola giornata di ieri  - circa mille euro - sono stati versati al fondo di giustizia della Procura.

La proprietà dell’immobile dove era ospitato il Centro Massaggi era all’oscuro di tutto e dunque completamente estranea ai fatti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Jesi: centro massaggi a luci rosse, clienti da 18 a 84 anni

AnconaToday è in caricamento